Dopo le dimissioni di Cosimo Annicchiarico, nel Consiglio Comunale di Grottaglie arriva Raffaella Caso e Progetto Utòpia torna ad essere la seconda forza di maggioranza.

Con dispiacere prendiamo atto delle dimissioni del consigliere Annicchiarico – scrive in una nota Francesca Urselli, segretario di Progetto Utòpia. La massima assise del Comune di Grottaglie, privata della sua personalità politica, non sarà più la stessa.

Il prof. Annicchiarico, dichiaratosi indipendente, già al momento della sottoscrizione nella lista del movimento Progetto Utòpia, è stato supportato durante tutta la campagna elettorale con il massimo impegno e rispetto, confermando la sua elezione a consigliere.
La condizione attuale ci ha portato a considerare il subentro di un nuovo consigliere, il primo in successione tra i non eletti nella lista Utòpia, l’ing. Francesco Amico; purtroppo, a causa del cambiamento della sua condizione lavorativa ed abitativa, l’ing. Amico, ha declinato l’incarico. Lo stesso Amico ha dichiarato: “Accettare la nomina di consigliere comunale comporta una responsabilità ed un impegno che non potrei assicurare, arrecando in questo modo, un danno alla comunità che sono chiamato a rappresentare. Il mio lavoro, che mi vede impegnato in missioni all’estero, e la mia attuale sede di residenza, non permetterebbero si assicurare continuità al mio mandato politico. Con molto rammarico e dispiacere quindi, declino tale incarico, sicuro che Raffaella Caso rappresenterà in maniera costante, efficace e professionale Progetto Utòpia in consiglio comunale”.

Questo pensiero, espresso dall’ing. Amico, ci ha accompagnati entusiasticamente ad accogliere un’altra condottiera del movimento Utòpia: la signora Raffaella Caso, che siamo sicuri, con la sua nota trasparenza e la sua correttezza, porterà all’interno della maggioranza, un notevole contributo.

Siamo ora consci – conclude la Urselli – di tornare ad essere una forza, all’interno di una maggioranza coesa, giovane e fattiva. Lo schieramento di tre consiglieri ora presenti in maggioranza, ossia Ciro Petrarulo, Gabriella Miglietta e Raffaella Caso, oltre al vicesindaco Vincenzo Quaranta, ci gratifica in maniera considerevole.
Faremo tesoro dell’esperienza sin qui fatta e trarremo da questa l’unico interesse a cui diamo importanza: lavorare in maniera trasparente per il benessere e lo sviluppo della nostra comunità.”