Pubblicità

La Giunta regionale ha approvato un pacchetto di interventi nella sanità per un finanziamento complessivo di quasi 60 milioni di euro.

PubblicitàPubblicità

Le risorse derivano dal POR Puglia 2014-2020. Az. 9.12 FESR “Interventi di riorganizzazione e potenziamento dei servizi territoriali socio-sanitari e sanitari territoriali a titolarità pubblica”. Si tratta di una prima tranche di finanziamenti della seconda procedura negoziale avviata nel corso del 2019 che ha visto la selezione degli interventi, nell’ambito delle risorse disponibili, in confronto partenariale con le Direzioni strategiche Aziende pubbliche del Servizio Sanitario Regionale, nell’alveo della programmazione sanitarie regionale.

Ulteriori risorse finanziarie saranno poi destinate alle ASL nei prossimi mesi sia a valere sempre sull’azione 9.12 FESR sia sull’azione 9.11 al fine di finanziarie l’adeguamento delle strutture residenziali e semiresidenziali pubbliche.

Prosegue così l’opera di potenziamento della sanità territoriale nei vari setting assistenziali che la caratterizzano (specialistica ambulatoriale, prevenzione, assistenza distrettuale, dialisi, ecc.)

Quasi 15 milioni per il territorio ionico, 8,5 per l’ospedale di Grottaglie

Le risorse complessivamente destinate per la ASL TARANTO sono pari a euro 14.770.000 per il finanziamento dei seguenti interventi:
1. Intervento di riconversione dell’Ospedale S. marco di Grottaglie in Presidio post acuzie (PPA) e presidio Territoriale Assistenziale (PTA) € 8.500.000,00
2. Lavori di realizzazione di una nuova struttura per il potenziamento dei servizi sanitari territoriali nel Comune di Laterza € 4.970.000,00
3. Realizzazione di un presidio territoriale nel Comune di Lizzano. € 1.300.000,00

Infine l’importo finanziato, nell’alveo della dotazione complessiva per la Azienda Sanitaria Locale Taranto, per l’intervento “Lavori di realizzazione del nuovo distretto socio-sanitario di Martina Franca” ammonta a € 14.700.000,00.