La Biblioteca Comunale “Gaspare Pignatelli” apre le porte alla comunità e al suo futuro di Community Library con la presentazione del progetto “INbiblioteca” che si terrà venerdì 9 novembre alle ore 16 alla presenza del Sindaco, Ciro D’Alò, dell’Assessore alla Cultura del Comune di Grottaglie Elisabetta Dubla e di Antonella Agnoli, scrittrice esperta di biblioteche e Assessore alla Cultura del Comune di Lecce.

L’importante struttura tornerà operativa grazie ad progetto finanziato dalla Regione Puglia, nell’ambito dell’avviso POR FESR PUGLIA 2014/2020, asse VI – azione 6.7, con un contributo di 380 000 euro. Da molti anni la città di Grottaglie attendeva la piena fruibilità di questo presidio culturale, che doveva sostituire quello anni fa presente nei locali tra via Parini e via Colombo. Una storia travagliata, che ha visto registrare polemiche e accuse per lavori non eseguiti a regola d’arte e utilizzi saltuari per importanti appuntamenti culturali, come l’evento de “La notte (s)bianca” nel 2008. Di fatto, ad oggi, una biblioteca pubblica a tutti gli effetti non c’era – pur essendo comunque quella comunale in qualche modo fruibile per il prestito dei libri disponibili – ed a disposizione dei cittadini c’era quella presente nel centro del “Monticello” di proprietà dei padri Gesuiti, sul cui futuro si addensano non pochi interrogativi, stante la partenza da Grottaglie dei religiosi ed il conseguente ridimensionamento dei diversi servizi offerti ai cittadini.

A distanza di venticinque anni sembra quindi giunta al termine l’odissea di questa struttura, cominciata nel 1993 con la donazione dell’immobile da parte della signora Bianca Traversa, vedova del Senatore Pignatelli, insieme ad un importante fondo librario appartenuto proprio all’illustre grottagliese. L’impegno legato alla donazione era quello di costituire appunto una biblioteca comunale e alla ristrutturazione completata nel 2007, a cui sono seguiti ulteriori lavori per l’adeguamento alle norme antincendio, terminati nel 2016.

«La piena fruizione di questo spazio pubblico – ha dichiarato Elisabetta Dubla, Assessore alla cultura del Comune di Grottaglie – ha rappresentato da subito il principale obiettivo del mio impegno di assessore e la pubblicazione del bando regionale SMART-IN COMMUNITY LIBRARY è stata una occasione irrinunciabile per ripensare alla sua funzione in rapporto ai bisogni della nostra comunità. 

La rimodulazione degli spazi e degli arredi prevista dal progetto pensa ad una biblioteca inclusiva che ha come protagonisti privilegiati i bambini: il primo piano sarà dotato infatti della più moderna tecnologia per la lettura agevolata nei casi di disabilità sensoriale, mobili modulari perché gli ambienti si trasformino in funzione delle attività e un angolo per avviare alla lettura a partire dai primi mesi di vita, dotato di tutti i confort per il ristoro di mamme e bambini.

Non più semplice conservazione e distribuzione del libro – rimarca l’Assessore Dubla – ma luogo in cui “consumare” emozionanti esperienze di lettura, in grado di suscitare desideri e generare nuovi saperi oltre che soddisfare bisogni di socialità e condivisione