Il servizio di trasporto scolastico a Grottaglie è istituito come intervento volto a concorrere alla effettiva attuazione del Diritto allo Studio per assicurare la frequenza scolastica degli alunni.

Il servizio è svolto dal Comune nell’ambito delle proprie competenze stabilite dal D.M. 31.01.1997 e dalla Circolare n. 23 dell’11.03.1997.

Modalità di funzionamento del servizio

L’ufficio Pubblica Istruzione organizza un piano annuale di trasporto con l’indicazione delle fermate, degli orari e dei percorsi sulla base di accordi organizzativi con i Dirigenti Scolastici, tenuto conto dell’orario di funzionamento dei plessi, della disponibilità dei mezzi e della dotazione organica del servizio.

Gli alunni sono trasportati secondo il percorso previsto per gli scuolabus organizzato lungo punti di raccolta, percorso che verrà tempestivamente comunicato all’utenza prima dell’avvio del servizio. Non potranno essere accolti sul mezzo gli alunni che si presentino in luoghi diversi da quelli prestabiliti, ovvero non siano alle fermate nell’orario previsto e comunicato.

Responsabilità dell’Amministrazione

Rispetto al percorso di andata l’Amministrazione è responsabile degli alunni trasportati dal momento della salita sul mezzo fino al momento dell’ingresso a scuola con la presa in carico da parte del personale di custodia; relativamente al percorso di ritorno, dal momento della salita sul mezzo fino alla discesa dal mezzo con la presa in carico da parte del genitore o di altra persona adulta delegata, nota all’autista e/o all’accompagnatore a seguito di preventiva comunicazione del relativo nominativo all’Amministrazione Comunale.

In caso di assenza alla fermata del genitore o della persona adulta delegata l’alunno sarà condotto dall’autista dello scuolabus presso il Comando di Polizia Municipale.

Disposizioni generali per i genitori

Il ritiro dell’utente alla fermata dovrà essere effettuato dal genitore o da altro adulto delegato di cui il genitore stesso dovrà indicare le generalità sulla domanda di richiesta del servizio. Nel caso di assenza alla fermata dei genitori o di altra persona delegata, si applicano le disposizioni di cui sopra.

Modalita’ per l’erogazione del servizio

Le famiglie degli alunni che intendono usufruire del servizio di trasporto scolastico dovranno presentare domanda, su appositi moduli, all’ufficio Pubblica Istruzione entro la data indicata sugli appositi avvisi pubblici.

SCARICA IL MODULO DA PRESENTE AL COMUNE

Il servizio si intende richiesto per tutta la durata dell’Anno Scolastico, salvo disdetta che deve essere inoltrata per iscritto all’ufficio competente. Eventuali domande presentate nel corso dell’Anno Scolastico potranno essere accolte compatibilmente con le esigenze organizzative del servizio, ovvero purché non comportino sostanziali modifiche degli orari, fermate ed itinerari stabiliti. Al momento del pagamento della quota di compartecipazione verrà rilasciato all’alunno un tesserino di riconoscimento con l’indicazione del nome, cognome e scuola di appartenenza. In mancanza del suddetto documento di riconoscimento non sarà consentito l’accesso allo scuolabus.

Obblighi degli autisti

Nelle ore di servizio gli autisti addetti al trasporto scolastico devono indossare la divisa. Gli stessi sono tenuti a trattare gli utenti con rispetto e cortesia. Il Comune di Grottaglie è sollevato da qualsiasi responsabilità per quanto può accadere al di fuori del tragitto dello scuolabus e cioè prima che l’alunno salga sul mezzo e dopo il suo arrivo alla fermata ed al plesso scolastico dove viene lasciato. Agli addetti al trasporto scolastico l’ufficio competente fornisce ogni anno le attestazioni individuali per ciascun alunno trasportato nelle quali risulta che l’utente ha titolo a fruire del servizio.

Obblighi dell’accompagnatore

L’accompagnatore dei bambini della Scuola dell’Infanzia deve garantire l’ordinato comportamento degli alunni durante il tragitto, curando in particolare che gli stessi rimangano seduti nei posti assegnati, al fine di salvaguardare la loro incolumità.

L’accompagnatore deve altresì curare la sicurezza degli alunni nelle operazioni di salita e discesa dal mezzo. L’accompagnatore è responsabile degli alunni durante il tragitto dello scuolabus fino all’arrivo alla fermata ed al plesso scolastico dove l’alunno sarà lasciato.

Modalità di compartecipazione e di pagamento

L’Amministrazione Comunale, annualmente, stabilisce la quota di compartecipazione al costo del servizio di trasporto scolastico da richiedere alle famiglie degli alunni che ne usufruiscono. Il pagamento, dovuto per i mesi di ottobre, novembre, dicembre, gennaio, febbraio, marzo, aprile e maggio e giugno, dovrà essere effettuato in tre soluzioni:

 La prima rata, ( periodo ottobre, novembre e dicembre ) al momento della richiesta di effettuazione del servizio;

 La seconda rata, ( periodo gennaio, febbraio e marzo ) entro il 31 gennaio;

 La terza rata ( aprile, maggio e giugno) entro il 30 aprile.

Contestualmente l’ufficio provvederà a rilasciare il tesserino identificativo che darà titolo allafruizione del servizio. Al termine dell’anno scolastico ed entro il mese di giugno l’ufficio Pubblica Istruzione si attiverà per richiedere i mancati pagamenti delle rete non saldate dagli utenti e, in caso di inadempienza, attiverà le procedure di riscossione coattiva previste dalle vigenti normative.

Ritiro dal servizio

L’utente che in corso d’anno scolastico decida di non usufruire del servizio dovrà darne comunicazione scritta all’ufficio Pubblica Istruzione prima della cessazione dell’utilizzo, indicando la data del ritiro. Il rimborso, quantificato in proporzione al periodo di tempo in cui il servizio non verrà utilizzato, sarà predisposto solo qualora la data di ritiro non sia successiva al 30 aprile. Non sono ammessi rimborsi nell’ipotesi di fruizione parziale del servizio nel corso del mese.

Intervento Comunale sul pagamento della quota di compartecipazione

Dietro espressa richiesta, ricorrendone le condizioni, il Servizio Sociale comunale potrà concedere la contribuzione del pagamento della quota di compartecipazione a carico comunale, ordinando al servizio finanziario l’incameramento della tariffa a valere sugli stanziamenti destinati alle provvidenze economiche a favore di soggetti svantaggiati.

Copertura temporale del servizio

Il servizio di trasporto è assicurato per tutta la durata dell’anno scolastico, secondo gli orari delle normali attività didattiche comunicati dalle singole Scuole. In caso di sciopero degli addetti al trasporto scolastico, sarà cura del Comune segnalare alle Scuole la data dello stesso. In caso di sciopero del personale scolastico, i Dirigenti Scolastici dovranno comunicare al Comune, con congruo anticipo, se il servizio debba essere erogato o meno.

Utilizzo mezzi di trasporto – attività scolastiche ed extrascolastiche

Realizzata la finalità primaria del servizio di trasporto scolastico l’Amministrazione Comunale, compatibilmente con i mezzi a disposizione e nei limiti delle proprie risorse economiche, può mettere a disposizione i propri automezzi per garantire il servizio di trasporto per gite o visite guidate, spettacoli teatrali, iniziative di carattere culturale e formativo.

Le attività sopra descritte possono svolgersi anche nei periodi di sospensione delle attività didattiche. Possono essere realizzate anche durante il periodo estivo su richiesta di Associazioni, Enti, Comunità religiose ecc. che devono assumere formalmente la responsabilità dell’accompagnamento / vigilanza durante il tragitto e trasmettere preventivamente l’elenco nominativo dei partecipanti.

Nota bene

Le presenti informazioni sono un estratto del Regolamento Comunale di cui si invita a prendere visione. Per qualsiasi informazione contattare  Servizio Pubblica Istruzione – Tel. 099 5620308 – 213 – 411 email: pi@comune.grottaglie.ta.it.