“Sembra che la struttura ospedaliera di Grottaglie potrebbe diventare centro covid dal 30/11. Il gruppo di lavoro del laboratorio politico del centrosinistra è consapevole che in periodi di emergenza ognuno deve fare la sua parte e Grottaglie l’ha sempre fatta, spesso pagando l’assenza di un suo rappresentante nelle istituzioni regionali, con decisioni discutibili. Ora, consapevoli dei sacrifici che tutta la comunità dovrà fare, in ambito sanitario ed economico, forse sarebbe opportuno che certe decisioni fossero spiegate e condivise con la comunità interessata, malgrado l’emergenza e la fretta di prendere tali decisioni. Potrebbe essere questo un ulteriore sbaglio palese del direttore generale dell’USL di Taranto.”

E’ quanto comunica il Laboratorio Politico di Centrosinistra di Grottaglie, nuovo gruppo di lavoro costituitosi nei giorni scorsi in vista delle Elezioni Amministrative 2011, intervenendo a margine delle ultime notizie riguardanti l’ospedale San Marco e lo scenario COVID.

“Chiediamo ancora una volta al presidente Emiliano e ora anche al nuovo assessore alla sanità pugliese Professor Lopalco che venga fatta chiarezza una volta per tutte. Ci chiediamo con chi abbia condiviso e pianificato tale decisione il dottor Rossi? Compito loro sarà spiegare i dettagli, affinché la comunità di Grottaglie possa capire ed eventualmente accettare. Grottaglie merita rispetto e il dottor Rossi non ne ha mai avuto e se dovesse verificarsi quanto detto, continuerebbe a dimostrarlo. Speriamo nella buona fede del sindaco, e chiediamo faccia lui stesso da portavoce e chiarisca, perché qualora ne fosse stato a conoscenza e non avesse chiesto chiarimenti da divulgare poi alla cittadinanza, gravi responsabilità avrebbe anche lui.”

Conclude il comunicato.