Nei giorni scorsi le rappresentanze sindacali pugliesi della scuola, all’unanimità, hanno chiesto al presidente di rinviare l’avvio delle lezioni in presenza di una settimana o 15 giorni, e di stabilire per tutti gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado la didattica a distanza. Alla luce delle previsioni nazionali di un innalzamento dell’indice Rt, il presidente della Regione Puglia intende andare proprio in questa direzione con il suo provvedimento.

Ieri il presidente Regione Puglia Michele Emiliano ha informato che le misure in Puglia potrebbero esser più ristrettivi rispetto alla cornice normativa che traccerà il governo. Lo stesso, come sappiamo, si è riunito questa notte emanando una serie di nuove misure con la previsione della ripresa dell’attività in presenza, per il 50 per cento degli studenti, a partire dal prossimo 11 gennaio.

Si attende ora, a breve, comunicazioni o nuova ordinanza da parte di Emiliano.

“Di sicuro, la Puglia in questa fase così incerta sulla evoluzione della curva epidemiologica e dell’indice Rt, intende tutelare la salute pubblica e ridurre al minimo i rischi di contagio”.