La notizia arriva come una bomba. Il presidente della Regione Puglia ha firmato un’ordinanza con la quale autorizza lo smaltimento dei rifiuti di 27 comuni della provincia di Lecce nelle discariche di Grottaglie e Statte. Per sei mesi.

I rifiuti arriveranno in stabilimenti autorizzati però per ospitare rifiuti speciali non pericolosi. La decisione del presidente della Regione giunge a seguito della chiusura della Discarica di Cavallino, giunta all’esaurimento. Una notizia che ha sconvolto tutti: sia i Comuni del leccese che dovranno ora sostenere costi importanti per smaltirli nelle discariche di Torre Caprarica e Cisa (dovranno essere omologati per essere conferiti nelle discariche per rifiuti speciali) sia per i comuni di Grottaglie e Statte che si ritrovano un impatto ambientale notevole.

Ecco il testo integrale dell’ordinanza:

'I-rifiuti-della-provincia-di-Lecce-a-Grottaglie'.-Emiliano-firma-l'ordinanza-3

'I-rifiuti-della-provincia-di-Lecce-a-Grottaglie'.-Emiliano-firma-l'ordinanza-2

'I-rifiuti-della-provincia-di-Lecce-a-Grottaglie'.-Emiliano-firma-l'ordinanza-1