«Sono circa 60 le multe elevate dalla Polizia Municipale di Grottaglie negli ultimi giorni nei confronti di altrettanti cittadini che non hanno rispettato l’ordinanza sull’orario di conferimento dei rifiuti.» Lo rende noto Mariagrazia Chianura, Assessore all’ambiente del Comune di Grottaglie.

«Ricordiamo – ribadisce l’Ass. Chianura – che i rifiuti indifferenziati possono essere conferiti solo ed esclusivamente negli orari consentiti previsti dall’ordinanza sindacale n. 163 del 22 luglio 2010 e nello specifico dal 1° ottobre al 30 aprile dalle ore 20:00 alle ore 07:00 e dal 1° maggio al 30 settembre dalle ore 22:00 alle ore 07:00.

La sanzione minima ammonta a 50 euro per gli abbandoni o conferimento di rifiuti fuori orario ma se l’abbandono riguarda rifiuti pericolosi, la sanzione amministrativa può raggiungere cifre fino al doppio e se compiuto nell’ambito di un’attività d’impresa, è configurato come reato.

La vigilanza sarà continua grazie anche al protocollo d’intesa con il locale Commissariato di Polizia. Il Comando di Polizia Municipale ha attivato puntuali turni di agenti in borghese in orari ad hoc e su tutto il territorio comunale con lo scopo di far rispettare l’ordinanza.

Questa amministrazione – conclude Mariagrazia Chianura, Assessore all’ambiente del Comune di Grottaglie – ha cercato sin da subito di allertare ed informare i cittadini sul rispetto delle regole purtroppo, ad oggi, la multa è l’unico strumento per reprimere determinati atteggiamenti, ancor più se si tratta di raccolta dei rifiuti, situazione che ricade sul decoro e sugli aspetti igienico-sanitari della nostra città

(Clicca QUI per leggere l’ordinanza 163 2010)