zanzara

Compagnia sgradita delle sere d’estate, capaci di rovinare irrimediabilmente una festa in giardino… e non solo. Come fare a non farle avvicinare

senza ricorrere a piastrine o insetticidi? Ecco alcuni consigli utili che vanno oltre alle consuete zanzariere, utilissime per l’interno della casa, ma inutili quando si sta all’aria aperta. Le zanzare non sopportano alcuni odori di piante come gerani, citronella e lavanda. Piantarle nel giardino può allontanarle. Lo stesso effetto può essere ottenuto mettendo dell’aceto e qualche fetta di limone in un recipiente a fondo piatto. Anche versando qualche goccia di olio di citronella o di Neem (si trova in erboristeria) su candele a base larga o accendendo incensi al Neem le zanzare non si avvicineranno, così come tenderanno a stare lontane da chi ha mangiato aglio o peperoncino, che danno al sudore un odore che non piace agli insetti. In alternativa virate sul lievito di birra in scaglie: un pizzico sugli alimenti, una volta al giorno, fa ottenere lo stesso effetto. Un altro repellente naturale si ottiene dal decotto di menta e qualche foglia di basilico, che va filtrato e spruzzato sulle parti scoperte del corpo.