“Dopo aver tinteggiato la ringhiera della scuola media don Luigi Sturzo e dopo aver ristrutturato tre aule dello stesso complesso, dopo aver ripulito piazzetta Colombo e dopo “Borgo in fiore” e “Fioriere di autore” ho voluto insieme ai membri dell’associazione proseguire con un’altra iniziativa sociale”. E’ quanto dichiara Ciro Petrarulo, presidente dell’associazione Utopia, già referente locale dell’Italia dei Valori durante le elezioni amministrative di quattro anni fa.

Nei giorni scorsi ha nuovamente vestito i panni dell’artigiano e si è sporcato le mani  tinteggiando le panchine dell’atrio interno della scuola Edmondo De Amicis.

Come lui stesso ha ricordato questa iniziativa è solo l’ultima in ordine di tempo. Azioni concrete che mirano soprattutto a stimolare la cittadinanza: “cerco di dare il buon esempio e di far capire che ciò che è pubblico è nostro”, aggiunge Petrarulo.  “Senza protestare inutilmente ma dandosi da fare si ottiene di più. Questo è un tentativo di coinvolgere i cittadini nel darsi da fare nell’aver cura del bene pubblico. In un contesto di crisi economica quale quello attuale in cui chi ha di più dovrebbe dare e fare di più per chi ha di meno cercando di tutelare il bene pubblico e considerarlo come unica ricchezza da proporre a noi stessi appartenenti alla comunità e ai turisti che verranno a visitare Grottaglie stessa”. La scelta di indirizzare queste azioni nelle scuole non è casuale ma si fonda nella mission dell’associazione: “Siamo concentrati sulle scuole, perché essa è la base di ogni comunità. Con l’iniziativa “Adotta un libro” abbiamo donato 9 borse di studio”.