La Quaresima 2017 è ormai nel pieno del suo percorso.

Diversi eventi, appuntamenti, incontri ma soprattutto momenti di preghiera e conversione stanno interessando tanti fedeli. Tra poco si giungerà alla Domenica delle palme e poi alla Settimana Santa. Nel Giovedì Santo e nel Venerdì Santo a Taranto ci sono due momenti particolari: il pellegrinaggio della Beata Vergine Addolorata e la processione dei Misteri. Quest’ultima tenuta dall’Arciconfraternita Maria SS. Monte Carmelo e la prima, quella dell’Addolorata, organizzata dalla Venerabile Confraternita di Maria SS. Addolorata e San Domenico.

I riti della Settimana Santa di Taranto sono degli eventi che si svolgono nella città a partire dalla Domenica delle palme. Risalgono all’epoca della dominazione spagnola nell’Italia meridionale. Furono introdotti a Taranto dal patrizio tarantino don Diego Calò, il quale nel 1603, fece costruire a Napoli le statue del Gesù morto e dell’Addolorata.

Nel 1765 il patrizio tarantino Francesco Antonio Calò, erede e custode della tradizione della processione dei Misteri del Venerdì santo, donò alla Confraternita del Carmine le due statue che componevano la suddetta processione, attribuendole l’onore e l’onere di organizzare e perpetrare quella tradizione cominciata circa un secolo prima.

Nella Domenica delle palme, le due principali confraternite di Taranto convocano in assemblea straordinaria i propri iscritti in regola con l’amministrazione e che non siano incorsi in sanzioni disciplinari, ed effettuano le “gare” per aggiudicarsi l’onore di partecipare alle due processioni, il pellegrinaggio della Vergine addolorata e la processione dei Sacri misteri.  Il ricavato delle “gare” viene devoluto nel corso dell’anno a favore di iniziative benefiche.

La lunga notte a Taranto a inizio con il pellegrinaggio dell’Addolorata dal Pendio di San Domenico. Per scoprire di più su questi Riti vi invitiamo a seguire lo speciale sulla Settimana Santa di Taranto, dove è possibile ascoltare il racconto di Raffaele Vecchi, priore della Venerabile Confraternita di Maria SS. Addolorata e San Domenico.