Lingue straniere, psicologia, biologia, fisiologia, medicina, elettronica, fisica, informatica, matematica, meccanica: queste sono solo alcune delle discipline in cui, oggi, è possibile applicare gli studi e le realizzazioni che riguardano un campo sempre più complesso ed affascinante, ossia la robotica.

Nata come una branca dell’ingegneria, la robotica studia e sviluppa i metodi che consentono ad un robot di eseguire dei compiti specifici riproducendo il lavoro umano. Anche se la robotica è un settore specifico della meccatronica, in essa confluiscono approcci di molte discipline.
Nella convinzione che tale disciplina possa arricchire le competenze degli studenti e con la certezza che essa potrà aprire nuove prospettive sul piano della sperimentazione e della ricerca, il liceo Moscati, diretto dalla dott.ssa Anna Sturino, ha ampliato la sua offerta formativa con un interessante progetto di potenziamento, denominato “PRIMI PASSI CON LA ROBOTICA”. Il corso, appena avviato, è riservato agli alunni delle seconde classi del liceo scientifico con opzione scienze applicate ed è coordinato dalla prof.ssa Lucia Tinelli, docente di informatica del Moscati.

I ragazzi e le ragazze che stanno frequentando il corso hanno a disposizione alcuni kit impiegati secondo modalità laboratoriali.. Il loro utilizzo, sia combinato con l’apposito software favorisce innanzi tutto il lavoro di gruppo e sviluppa le capacità di osservazione critica e di problem solving. Oltre che nella costruzione, i ragazzi si cimentano anche nella progettazione e analizzano alcuni sistemi meccanici coinvolti. Le costruzioni realizzate possono essere testate e, quando qualcosa non funziona correttamente, l’errore viene condiviso e corretto, diventando uno stimolo per imparare e crescere insieme.

Entusiasti i ragazzi, che con questo corso hanno la possibilità di trasformare il liceo in scuola del “saper fare”.