La notizia è a metà tra l’incredibile ed il grottesco, sembrerebbe uno di quei colpi di scena da action-movie americano ma invece è tutto reale, e solo la fortuna ha voluto che i danni alla fine siano solo materiale e che nessuno dei protagonisti abbia subito conseguenze più gravi.

Protagonista dell’episodio un ventenne kosovaro che – ubriaco – nella notte scorsa a Venezia si è impossessato di un vaporetto e ne ha liberato altri tre dagli ormeggi, lasciandoli alla deriva.

Appena scattato l’allarme l’uomo è stato subito braccato dalle imbarcazioni della Polizia e dell’azienda dei trasporti veneziana, che solo dopo un movimentato inseguimento sono riuscitoi a bloccarlo.

Arrestato dagli agenti, l’uomo ha spiegato che all’origine del suo gesto c’era la necessità di raggiungere il Lido che a quell’ora di notte non era servito dalle linee di trasporto pubblico.

Il protagonista della fuga è stato denunciato per rapina impropria ed associato alla casa circondariale di Santa Maria Maggiore, mentre l’azienda di trasporto pubblico lamenta i notevoli danni subiti dalle imbarcazione coinvolte nella vicenda.

Pubblicità