«E’ doveroso portare alla conoscenza della Cittadinanza che, in data 15.03.2016 il Comando PM con il consenso dell’Autorità Politica, ha emanato l’Ordinanza n°70/2016, relativa alla disciplina del transito e sosta in Piazza Rossano e Piazza Regina Margherita.» Lo rende cono con un dettagliato comunicato Salvatore Santoro, che scrive nella sua duplice veste di Assessore alla Polizia Municipale e di privato cittadino.

«Come a molti noto – prosegue l’Assessore Santoro, in data 11.01.2016 è avvenuto un incontro non programmato sull’argomento, tra il Sindaco, presenti il Comandante della PM e lo scrivente, ed una folta rappresentanza di Cittadini i cui interessi gravitano attorno alle summenzionate Piazze.
Nell’ambito di tale incontro ho udito proposte costruttive degne d’accoglimento, e qualche inesattezza sulle precedenti disposizioni quale ad esempio, la lamentazione relativa ad un presunto divieto di transito in Piazza Regina Margherita, mai contemplato nelle disposizioni .
Questo senza volere citare i soliti interventi sui mas media di chi cavalca “la polemica, qualsiasi polemica”, presumo per visibilità personale, magari “girando la frittata” a secondo della convenienza del momento.
Lo scrivente è convinto che è doveroso porre attenzione agli interessi della Città e di tutti i Cittadini, ovviamente bilanciando e rispettando, dove possibile, anche le piccole necessità dei pochi con quelle di tutta la Comunità.
Piazza Regina Margherita è meta turistica e religiosa. Luogo storico che, unitamente a Piazza Rossano, emana e rappresenta lo spirito della tradizione e del folklore della Città. E’ mio modesto parere e credo non solo il mio, che è un obbligo che torni ad essere un fiore all’occhiello per Grottaglie, la sua “cartolina di presentazione”.
Dopo lo scempio architettonico imposto a Piazza Regina Margherita negli anni “50/60” dello scorso secolo, ritengo fondamentale almeno preservarla dal parcheggio “selvaggio”, menefreghista e deturpante che, forse inconsapevolmente, pochi portano avanti.

Sono fiducioso – prosegue l’Assessore alla Polizia Municipale nella sua nota – che i Cittadini che amano la Grottaglie sapranno comprendere la necessità delle disposizioni, accettando di buon grado i piccoli sacrifici imposti per preservare i luoghi d’interesse culturale/storico e l’immagine della nostra Città. In sintesi le disposizioni operative dal 04.04.2016 prevedono:
sensi unici di marcia in Piazza Rossano come segue:
• a destra salendo da via Martiri D’Ungheria e verso Piazza R. Margherita;
• a destra scendendo da piazza R. Margherita verso via Martiri d’Ungheria;
divieto di sosta in arco 0/24 su tutta l’area della piazza Regina Margherita ed in via Salita Immacolata con le dovute eccezioni relative alle persone diversamente abili (riservati quattro stalli di sosta ) in possesso dell’apposito contrassegno, ed uno stallo per il carico/carico merci dedicato agli esercizi commerciali vari.
Nota Bene: il transito veicolare sarà sempre consentito ad eccezione durante lo svolgimento manifestazioni religiose culturali vari;
divieto di sosta in arco 0/24 in via Salita Immacolata;
è istituito uno stallo di sosta carico e scarico riservato alla Caritas in via Salita Immacolata;
nella Piazza Rossano, lato destro spartitraffico per i veicoli con provenienza da Piazza R. Margherita, sono istituiti stalli di sosta riservati ai residenti di Piazza R. Margherita, via salita Immacolata e Piazza Rossano (n°1 autorizzazione per nucleo famigliare). Gli interessati dovranno richiedere l’autorizzazione al Comando PM, allegando copia della carta di circolazione dell’autovettura interessata;
nella Piazza Rossano, lato sinistro dello spartitraffico per i veicoli provenienti da Piazza R. Margherita, sono istituiti stalli di sosta regolamentati dal disco orario per sosta consentita per 30 minuti dalle ore 08.00 alle ore 20.00. A corollario di quanto sopra, forse saranno allocate delle fioriere in Piazza R. Margherita con lo scopo di abbellimento ma anche per impedire la sosta non consentita.

A carattere strettamente personale – aggiunge l’Assessore Salvatore Santoro, come Cittadino del “Paesone”, ritengo necessario un “serio e sano” dibattito sull’istituzione della Zona a Traffico Limitato nel Centro Storico di Grottaglie, così come avvenuto in tante piccole/ medie Città dell’arte e cultura che hanno preso coscienza del loro valore storico-patrimoniale. Magari dopo le prossime elezioni amministrative. I consensi come i dissensi al progetto sono espressi in senso traversale da una sponda politica all’altra. E’ mio parere che la realizzazione della ZTL avrebbe un impatto migliorativo sulla qualità della vita del Centro Storico, limitando l’accesso veicolare, contenendo l’inquinamento ambientale ed acustico/vibratorio nonché la sosta indisciplinata delle auto. E’ sicuramente d’obbligo salvaguardare le necessità dei meno fortunati della comunità, quali i non autosufficienti e tutelando l’assistenza agli anziani. Argomenti che, talvolta sento di percepire, come avanzati con intenti e finalità totalmente diversi. Infine, non è possibile assicurare la presenza continuata della Polizia Locale nelle aree interessate. E’ nota l’insufficienza dell’organico del personale. La costituzione della ZTL renderebbe disponibile un più continuato controllo dell’ordine pubblico e della viabilità, a seguito dell’ampliamento del sistema a video sorveglianza cittadino.

Nessuno, credo – conclude l’Assessore Santoro, sarebbe ostativo a commisurare un regolamento sulla gestione “umana” della ZT, in linea con tutte le predette esigenze. Forse si tratta solo di buone senso e…… rispetto.»