«Sembra quasi ci provi gusto ad infierire su questa Amministrazione mal funzionante; che gestisce in maniera approssimativa Grottaglie; che non riesce ad avere una visione, un traguardo da raggiungere per migliorare la nostra cittadina; che arranca e non si preoccupa dei problemi principali e più evidenti.» A dichiararlo è Michele Santoro, consigliere comunale e capogruppo consiliare di “Grottaglie prima di tutto”.

«La questione che quest’oggi porto alla ribalta – scrive Michele Santoro – è la situazione in cui si trova la pavimentazione stradale.
È vero si che alcuni tratti stradali sono stati nuovamente asfaltati, che finalmente il tratto di strada che portava verso San Giorgio sia stato messo in sicurezza dopo la sequela di incidenti, spesso mortali, che si sono susseguiti negli anni ma ci sono alcune zone in cui la situazione è ancora critica e avrebbero bisogno di lavori urgenti.
Il caso che mi sta particolarmente a cuore è Viale Gaspare Pignatelli, la via del nostro Ospedale. Un tratto di strada rovinato dalle radici dei pini che costeggiano la strada che hanno divelto l’asfalto e i marciapiedi rendendo difficoltosa la percorrenza per i mezzi di soccorso o per gli stessi cittadini che raggiungono l’ospedale con mezzi propri, sia per i pedoni che a piedi raggiungono il nosocomio a seguito di esami o per visitare parenti o amici ricoverati.

È vergognoso – afferma ancora Santoro – come una condizione che perdura da anni non sia stata ancora risolta, neanche durante gli stessi lavori di risistemazione delle sopracitate vie principali, per di più in un tratto di strada di vitale importanza. Capisco bene quanto sia difficile trovare un modo per bloccare quel tratto di strada dato che è l’unico accesso all’ospedale ma c’è immediato bisogno di escogitare una piano che non blocchi il passaggio delle ambulanze e altri mezzi e possa risolvere il problema.

Secondo voi – conclude Michele Santoro – questa amministrazione comunale può ancora gestire la cosa pubblica in questa maniera?»