Nella giornata di ieri è giunta nel porto di Taranto la Nave della Marina Militare Italiana “San Giorgio” con a bordo 913 cittadini extracomunitari di varie nazionalità subsahariane con prevalenza di cittadini siriani. Tra questi anche 57 donne e 67 minori non accompagnati.

Dopo lo sbarco 654 profughi sono stati accompagnati presso alcune strutture ricettive presenti sul territorio nazionale, mentre i restanti 259 sono stati sistemati provvisoriamente in quelle presenti nel capoluogo e nella provincia jonica.

Nel corso di specifici controlli effettuati dal personale del locale Ufficio Immigrazione sei cittadini di nazionalità marocchina sono stati respinti mentre un egiziano e sei tunisini sono stati trattenuti presso il CIE di Bari.

Infine, un cittadino marocchino è stato tratto in arresto perché, come accertato nel corso dei controlli, risultava destinatario di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Genova dovendo il medesimo espiare una pena di 3 anni e 3 mesi per rapina e spaccio di sostanze stupefacenti.