«Emiliano vuole completare il capolavoro che ha realizzato con Vendola in questi dieci anni nella sanità pugliese, facendo anche l’assessore al ramo in caso di vittoria. Un motivo in più per i pugliesi per non votarlo». Lo dichiara il consigliere regionale di Forza Italia, Antonio Scianaro.

«Se un candidato alla presidenza della Regione – aggiunge Scianaro – sostiene di voler trattenere a sé una delega tanto complessa e delicata, rivela tutta la sciatteria con cui si appresterebbe a governare la Puglia. Oltre a ciò, scorrendo le sue dichiarazioni, si scorge l’ennesimo giochetto di allontanarsi da Vendola (ma concordandolo prima con lui) per poter vendersi come duro e puro ed irresponsabile di una sanità costosissima e fallimentare. Così non è ed Emiliano è stato protagonista della gestione della sanità come del governo di tutta la Regione in questi anni. Dirige il Partito Democratico e ha espresso la maggior parte degli assessori alla Sanità, senza contare il contributo per la distruzione dell’Asl Bari, quando presiedeva la rappresentanza dei sindaci. La raffigurazione plastica dei danni è quella di un bambino trasferito da Bari a Roma, in pericolo di vita, con un aereo militare.

Appare evidente che oggi la sinistra adotti la strategia che le torna più utile: Emiliano e Vendola alleati discreti e vicini, ma pubblicamente distanti. Tutto pur di vincere le elezioni – conclude Scianaro – e continuare a distruggere la Puglia per la loro smodata sete di potere».