Chiedo al Ministro Graziano Delrio di venire a riferire in Parlamento sulle iniziative straordinarie che intende assumere il suo dicastero che già da mesi è titolare delle Ferrovie Sud Est“. Sono le parole conclusive dell’intervento in Aula del senatore Dario Stefàno, presidente de La Puglia in Più, in riferimento all’incidente ferroviario avvenuto ieri tra due convogli FSE sulla tratta a binario unico tra Lecce e Zollino, in Salento.

Tra treni che ripartono lentamente, sporchi oltremisura e il rischio di sicurezza che tracima vergognosamente le percentuali minime previste dalla statistica, beh, credo che questo complesso, affastellato e articolato problema delle Ferrovie nel Salento, e della Puglia più in generale, meriti una riflessione da parte del Ministro delle Infrastrutture decisamente più profonda” ha detto Stefàno che proprio ieri aveva presentato una interrogazione per portare l’attenzione del ministro sulla mancanza di igiene e pulizia all’interno dei vagoni del Frecciargento Trenitalia partito in mattinata da Lecce verso Roma.

A distanza di quasi un anno, un nuovo incidente sulle linee delle Ferrovie del Sud Est pone nuovamente al centro il tema della sicurezza, che, purtroppo, nemmeno il clamore della tragedia e delle vittime dello scorso luglio è riuscito a garantire e irreggimentare. Pensare ancora oggi di dover prendere un vettore che cammina su una rete a binario unico con il rischio intollerabile di morire perchè c’è la possibilità che due di questi treni si scontrino fronte a fronte – ha chiarito Stefàno – non appartiene in alcun modo alla logistica contemporanea“.