“Con decreto del MIUR n. 90 del 15.04.2020 sono state approvate, a seguito di istruttoria e verifica effettuata dalla Direzione generale per i fondi strutturali per l’istruzione, l’edilizia scolastica e la scuola digitale, le graduatorie relative all’adeguamento degli edifici scolastici alla normativa antincendio, suddivise per regioni.”

E’ quanto comunica il Sindaco di Grottaglie Ciro D’Alò sul web. “Il Comune di Grottaglie risulta in graduatoria utile per il finanziamento per l’adeguamento dei seguenti due edifici scolastici:

1. Adeguamento alla normativa antincendio del plesso scolastico “De Amicis-Andersen”, via Calò 37 (€ 70.000+ € 5.000 di cofinanziamento)

2. Adeguamento alla normativa antincendio della palestra Scuola primaria “De Amicis” via Calò 37, (€ 70.000)

Con successivo decreto del MIUR gli interventi saranno formalmente ammessi a finanziamento, nei limiti delle risorse disponibili per ciascuna regione, nonché saranno definiti i termini per l’utilizzo dei contributi assegnati nonché le modalità di monitoraggio degli interventi oggetto di finanziamento.”

“Continuiamo con i programmi per riqualificare e adeguare ai livelli massimi di sicurezza le scuole. – prosegue il Sindaco –  Dopo i finanziamenti della “Don Bosco”, “Don Luigi Sturzo”, “Pignatelli” e altri per gli adeguamenti anti-incendio arriva il finanziamento anche per la scuola De Amicis. I lavori della “Don Luigi Sturzo” e della “Don Bosco” sono in fase di messa a bando grazie anche ai poteri speciali conferiti ai Sindaci, dalla “Legge di conversione del Decreto Scuola” , che fino al 31 dicembre 2020 potranno operare con poteri commissariali. Per la scuola “Don Bosco” indicativamente per fine ottobre potremo affidare provvisoriamente i lavori. Per quanto riguarda gli interventi della scuola “Pignatelli” siamo in attesa di ricevere le somme e poter predisporre tutti gli atti. Infine, siamo in attesa di pubblicazione della graduatoria da parte del Ministero dell’Istruzione dell’avviso Fondi Strutturali Europei – Programma Operativo Nazionale “Per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014-2020 Asse 2 al quale abbiamo candidato la scuola “S. Elia”.”

“Le nostre ragazze ed i nostri ragazzi meritano edifici sicuri e confortevoli. Abbiamo intercettato tutti i bandi a disposizione e ringraziamo tutti i responsabili di servizio e collaboratori coinvolti che operativamente hanno in carico ora tutte le fasi di attuazione e prosecuzione dei progetti e che seppur con uffici “svuotati” continuano a portare avanti con professionalità ed entusiasmo gli obiettivi dell’amministrazione comunale.” Conclude il primo cittadino.