Segnalazione: “Scomparso dall’ospedale di Grottaglie il busto in bronzo in memoria del dott. Leone”

La figlia dello scomparso primario di ortopedia segnala uno sconcertante episodio che ferisce il ricordo di uno stimato professionista tragicamente scomparso trenta anni fa

3864

 

Pubblicità in concessione a Google

«Vi scrivo per segnalarvi che all’inizio di agosto, presso l’Ospedale San Marco di Grottaglie, é stata rubata la Statua in bronzo eretta al dott. Leone, che è stato il primario ortopedico presso lo stesso ospedale 30 anni fa.» A segnalare l’increscioso episodio è la signora Lea Leone, figlia dello scomparso dott. Leone, che ha appreso con comprensibile sgomento dell’accaduto.

«Il dott. Leone era mio padre – scrive infatti la signora Lea, medico che nonostante la sua breve vita, tanto si é prodigato nei confronti della comunità grottagliese e non solo.
La notizia mi ha sconvolta; come é possibile rubare una statua in bronzo in un luogo pubblico? Sono indignata non tanto per il valore venale ma per il valore affettivo che essa possedeva e purtroppo non ci sono notizie sui responsabili, Mi rendo conto che questa notizia non é di grave entità ma la comunità di Grottaglie dovrebbe sapere cosa è accaduto poichè è tanto legata alla figura di mio padre.»

Per ricordare lo scomparso dottor Leone a chi lo ha incontrato e per farlo conoscere ai più giovani, così la signora Lea lo descrive: «Il dott. Filippo Leo Leone nacque a Pisticci (MT)il 4 gennaio 1945. È stato primario ortopedico presso l’ospedale San Marco di Grottaglie dal 1975 al 1984, anno della sua morte, avvenuta in un tragico incidente stradale il 23 febbraio 1984. Molti lo ricordano per la sua professionalità e generosità, tanto che a settembre del 1984 l’ospedale gli eresse un busto in bronzo realizzato da un fabbro Grottagliese.

La statua è rimasta nel reparto ortopedia fino ai primi di agosto del 2015; quando ignoti se ne sono appropriati. Ne resta ora solo il suo ricordo

Pubblicità in concessione a Google