«A Grottaglie sembra che l’iniziativa privata colmi le lacune della pubblica amministrazione, anche dove non dovrebbe.» E’ quanto ci segnala con una email il sig. Francesco Lomagistro.

«Da qualche tempo – scrive il sig. Lomagistro – non passavo a piedi per il centro storico, e con una certa sorpresa ho notato un proliferare di paletti stradali, fioriere e altri “arredi stradali” utilizzati per chiudere al passaggio alcune vie e strade. Alcuni di questi paletti sono bloccati da lucchetti, ma altri sono fissati nella sede stradale, rendendo di fatto impossibile la loro rimozione. Immagino che la loro installazione sia regolamentata ed autorizzata, perché non credo che diversamente potrebbero passare inosservati e tollerati, ma lo stesso mi chiedo cosa succederebbe se per una di quelle strade dovesse transitare un mezzo di soccorso, una ambulanza o una autoscala dei vigili del fuoco.

Posso immaginare il motivo che spinge alcuni residenti a realizzare delle “ZTL fai da te”– prosegue il sig. Lomagistro, esasperati da parcheggi selvaggi che bloccano il passaggio e soffocano le porte e le finestre, ma davvero mi sembra che il rimedio sia peggiore del male. Passi per le fioriere, che in qualche modo decorano vie non sempre curate, ma i paletti, quasi mai adeguatamente segnalati, costituiscono anche un brutto esempio di arredo urbano, oltre a poter costituire un pericolo per la circolazione delle auto, specie in orari notturni.

Vi invio alcune immagini, scattate durante la mia passeggiata, che costituiscono solo un esempio di una abitudine che a quanto pare sta prendendo sempre più piede anzi, più strade, nelle vie e nelle ‘nchiosce di Grottaglie