Chi l’ha detto che per andare in vacanza in Puglia bisogna abbandonare i propri amici animali a casa? La Puglia, stando all’Enpa, è la regione più pet friendly d’Italia.

I quattro zampe da compagnia saranno consentiti nelle spiagge di gran parte del Tacco d’Italia per l’estate 2019. Questo è quanto sottolineato dall’Ente Nazionale Protezione Animali, che ha ricordato che la norma pugliese del 2019 garantisce l’accesso alle spiagge degli animali da affezione se regolarmente accompagnati dal proprietario o da un altro detentore. Qualora l’accesso in una determinata litoranea o lido non dovesse essere consentita, la domanda si sarebbe dovuta presentare entro il 30 marzo. Ad oggi è emerso che le richieste presentate siano state poche: gli amici a quattro zampe potranno così accompagnare i loro padroni sulle spiagge di (quasi) tutta la Puglia.

ANIMALI IN SPIAGGIA: COSA BISOGNA SAPERE

Non appena individuata l’area nella quale è consentito recarsi con il proprio animale a seguito, è comunque importante rispettare alcune regole comportamentali. È importante che il cane, oltre ad avere una copertura assicurativa, sia anche fornito di un libretto sanitario in grado di attestare la regolarità di tutte le vaccinazioni. È anche necessario che sia provvisto di guinzaglio, museruola e sacchettino per la raccolta delle deiezioni.

GIUSTA PROTEZIONE DEL CANE

Oltre alle regole comportamentali da rispettare, è fondamentale che il fido amico dell’uomo sia protetto a sufficienza. La tutela dell’animale in spiaggia prevede che lo stesso sia salvaguardato dai raggi solari e dall’afa. Proprio per questo motivo deve essere evitata l’esposizione al sole durante le ore più calde. Attenzione anche all’acqua salata: se l’animale entra troppo a contatto con quest’ultima è sempre consigliabile sciacquarlo con l’acqua dolce. Per accertarsi che il proprio amico a quattro zampe possa accedere su una specifica litoranea si può consultare il sito del comune di interesse e verificarne la disponibilità.