Nasce ufficialmente “Grottaglie in Azione” il gruppo locale di “Azione”, il movimento politico fondato da Carlo Calenda (ex Ministro dello Sviluppo Economico, Europarlamentare ed attuale candidato alla carica di Sindaco di Roma) insieme a Matteo Richetti (Senatore, attualmente aderente al “gruppo misto”).

“Pronti a dire la nostra anche a livello cittadino”

Una nuova forza politica – dichiara il coordinatore cittadino Cosimo Micera sempre più in crescita nei sondaggi nazionali, pronta a dire la sua da oggi anche a livello cittadino, con la volontà di essere protagonista in tutte le complesse sfide che si stanno presentando, soprattutto in questo lungo periodo di crisi a causa della pandemia globale.

Completamente in linea con il manifesto nazionale, “Grottaglie in Azione” ci tiene a citarne alcuni passaggi fondamentali: “Nessuna maledizione ci condanna a dover scegliere tra i disastri dei populisti e quelli dei sovranisti. AZIONE è il luogo di mobilitazione dell’Italia che lavora, produce, studia e fatica.

È nel nome che si svela la sua identità: “AZIONE non è un nome casuale o scelto per ragioni di marketing. Le nostre radici culturali e politiche sono quelle del liberalismo sociale e del popolarismo di Sturzo”.

Sullo Stato e del suo ruolo Azione è chiara: “Va prima di tutto rafforzato nelle sue funzioni fondamentali: Scuola, Sanità e Sicurezza-Giustizia dove l’Italia investe oggi molto meno degli altri Paesi europei”.

“Vogliamo essere il pilastro di un Fronte Repubblicano e Democratico”

“La politica economica di AZIONE – prosegue Cosimo Micera – è fondata su tre pilastri: “Investire, proteggere e liberare. Investire per affrontare le trasformazioni digitali e ambientali giocando in attacco; proteggere quando le distorsioni del mercato e la velocità delle trasformazioni danneggiano i lavoratori e i cittadini; liberare ciascun individuo dal bisogno contingente, dall’ignoranza e da vincoli inutili, perché possa realizzare tutto il proprio potenziale”.

E infine l’obiettivo politico e la sua modalità di partecipazione: “AZIONE vuol essere il pilastro di un grande Fronte Repubblicano e Democratico capace di ricacciare populisti e sovranisti ai margini del sistema politico. Per questo consentiremo la doppia tessera. Non vogliamo escludere ma al contrario tenere le porte ben aperte. Il nostro obiettivo non è frammentare ulteriormente il sistema politico, ma lavorare per l’unità e il rinnovamento delle forze liberal democratiche”.