foto di repertorio

«Rapina con pistola in pugno in un supermercato del tarantino, all’orario di chiusura, un assalto in piena regola. L’ennesimo, quello di martedì sera, perpetrato ai danni di un esercizio commerciale nel’ultimo mese, uno dei tantissimi nell’ultimo anno.» lo dichiara l’onorevole Vincenza Labriola, capogruppo per il Gruppo Misto in commissione Lavoro alla Camera dei Deputati.

«La provincia ionica – prosegue la parlamentare tarantina – è sempre più territorio di conquista da parte della malavita, di bande che saccheggiano quanto possono, seminando terrore. Di fronte a tutto questo, senza dimenticare gli ordigni incendiari esplosi nel cuore di Taranto nei mesi scorsi, occorrono determinazione e misure incisive, una presa di consapevolezza delle istituzioni, che al momento non sembra avvenire.

Una situazione a dir poco preoccupante – continua l’Onorevole Labriola, che mette ulteriormente in crisi un commercio già fortemente penalizzato e che spinge i cittadini a chiudersi in casa per la paura. Cosa pensa di fare lo Stato? Prefetto e Questore rassicurino i cittadini con azioni concrete, prima che una paura dilagante spinga la città ad annichilirsi ulteriormente. Taranto deve crescere, nel segno della sicurezza e della legalità.

I segnali che raccogliamo – conclude l’Onorevole Labriola – vanno purtroppo nella direzione opposta».