Andria, Carovigno, Castellaneta, Ostuni riconosciute Spighe Verdi. Siamo davvero orgogliosi della nostra terra e di quello che l’agricoltura continua a rappresentare per le nostre comunità”. È il commento di Luca Lazzàro, presidente di Confagricoltura Puglia, alla notizia dell’assegnazione dell’ambito riconoscimento, avvenuta quest’oggi a Roma nella sede nazionale di Confagricoltura.

“È importantissimo che Castellaneta, Carovigno e Ostuni si riconfermino in questa speciale classifica delle migliori località rurali italiane – spiega Lazzàro – Così com’è meritatissimo l’ingresso di Andria fra le Spighe Verdi di Puglia. È infatti Andria la new entry fra le Spighe Verdi riconosciute alla Puglia. La Fee Italia ha davvero voluto premiare lo sforzo di queste quattro meravigliose località pugliesi di creare attorno al fiorente sistema agricolo una serie di esternalità positive che vanno dalla sostenibilità ambientale, alla qualità della vita, all’amministrazione in senso più ampio.

Gestione dei rifiuti, mobilità urbana, efficienza energetica, buone pratiche amministrative: sono questi alcuni degli elementi valutati dalla commissione del Fee, composta da Confagricoltura, Ministero dell’Ambiente e Ministero delle Politi-che Agricole, Cnr, Ispra e Comango unità tutela forestale, ambientale e agroalimentare dei Carabinieri.

Questa innovazione della governance locale avrà sicuramente ricadute – spiega Lazzàro – in termini economici e conferma che l’agricoltura nel nostro territorio può e deve essere la locomotiva dello sviluppo”.