Comune di taranto

A poche settimane dall’insediamento del Consiglio comunale di Taranto continuiamo, purtroppo, ad assistere ad una rappresentazione dell’azione politica inadeguata alle pressanti esigenze socio – economiche della nostra città”. Commenta così, con grande preoccupazione, il Presidente della Camera di commercio di Taranto, Luigi Sportelli, la notizia del possibile scioglimento dell’Organo consiliare.

“In quanto Istituzione economica del territorio, raccogliamo i timori del sistema imprenditoriale locale, timori vicini all’allarme appena resa nota l’ipotesi delle dimissioni del Primo cittadino. Nell’assoluto rispetto dei ruoli, delle prerogative e dei rapporti fra Pubbliche Amministrazioni – prosegue Sportelli – ci sentiamo, tuttavia, obbligati ad invitare i consiglieri comunali ed il Sindaco alla massima prudenza. Al di là di ogni colorazione e riflessione politica, la tenuta degli Enti territoriali, primo fra tutte il Comune capoluogo, è in questo momento essenziale per Taranto”.

“Può permettersi la nostra città di non avere un governo stabile che affronti e, finalmente, avvii a soluzione le enormi sfide ambientali, economiche e sociali cui è chiamato a rispondere? È possibile superare ogni forma di individualismo nell’interesse fondamentale, prioritario del bene comune? Questo chiedono imprese, forze sociali e cittadini – conclude il Presidente Sportelli – e questo intendiamo trasferire ai nuovi amministratori della nostra città: che nella loro azione siano ispirati al più alto senso di responsabilità istituzionale perché Taranto non cada in una inammissibile impasse decisoria”.