Rifiuti a Grottaglie. Intervista a Maurizio Stefani

Dalla pulizia dell’area mercatale a quella della zona fieristica presso il Campus Campitelli passando per la raccolta differenziata in questi giorni l’assessorato ai servizi ambientali diretto da Maurizio Stefani è al centro del mirino, di numerose polemiche e proteste innescate sia dai politici che dai semplici cittadini.

Tra le ultime prese di posizioni è da registrare quella di Ciro Gianfreda, capo gruppo in consiglio comunale per il partito di Forza Italia.

Per ottenere una risposta immediata sulle polemiche aperte e soprattutto sulle richieste oggettive sollevate abbiamo raggiunto direttamente l’Assessore Stefani, che come altre volte, non si è tirato indietro rispondendo alle questioni aperte.

Mi preme subito dire – ha esordito l’assessore all’Ambiente – che per la pulizia dell’area fieristica in zona “Campitelli”, l’obbligo è a carico degli organizzatori della manifestazione. L’area è infatti ancora transennata e le condizioni di pulizia e decoro devono essere ripristinate entro il giorno 15. L’Amministrazione Comunale di Grottaglie è comunque già intervenuta con azioni di pulizia e raccolta rifiuti, ben prima delle segnalazioni pubblicate su social network e organi di stampa.

Sulla questione rifiuti – aggiunge il vicesindaco – qualcuno vuole appuntarsi al petto medaglie che non gli appartengono, e piuttosto che collaborare per il bene comune preferisce amplificare problemi e situazioni che – seppure reali – a volte rischiano di generare allarmismi ingiustificati.

Sulla gestione e raccolta dei rifiuti la macchina comunale fa quello che può, compatibilmente con le risorse tecniche ed umane a disposizione. Il nostro organico in campo – già ridotto per via dei tanti tagli operati in passato – è ulteriormente ridotto a causa delle condizioni di salute di alcuni operatori, che sono assenti dal lavoro per malattia. Nonostante questo facciamo tutto quello che possiamo e dobbiamo fare, spesso lontani dalla luce dei riflettori. Ad esempio – prosegue l’Assessore Stefani – il nostro personale opera costantemente un monitoraggio puntuale delle zone periferiche di Grottaglie, troppo spesso utilizzate da alcuni incivili come vere e proprie discariche abusive.

eternitIn questi giorni abbiamo rilevato in zona “Mannara” e “Paparazio” una notevole quantità di rifiuti edili, con presenza di lastre e canne fumarie di “Eternit”. Abbiamo già attivato la ditta incaricate della rimozione in sicurezza, ma è bene sottolineare che questi comportamenti irresponsabili causano notevoli spese alla comunità, oltre a costituire una fonte di pericolo per i cittadini. I residenti in queste zone sono giustamente irritati e preoccupati dal ripetersi di questi episodi, e stiamo pensando addirittura di eliminare la presenza dei cassonetti di raccolta dei rifiuti urbani, troppo spesso utilizzati in maniera impropria.

Sicuramente abbiamo molto da fare – conclude l’Assessore Stefani – ma è altrettanto evidente che su problematiche di questo tipo è indispensabile che si lavori tutti insieme – cittadini, istituzioni ed addetti ai lavori – ciascuno per le sue competenze ed avendo come obbiettivo primario la tutela del territorio e del bene pubblico.”

 

®GIR RIPRODUZIONE RISERVATA