Questi, si sa, sono giorni di aperture, di dialoghi, di possibilità di intraprendere nuovi scenari, verificare nuove alleanze.

La campagna elettorale incombe e partiti, movimenti e rappresentati politici valutano e studiano la possibilità di perseguire un unico intento, sostenere lo stesso programma e magari convergere sulla rappresentazione dello stesso candidato sindaco.

In questo scenario ci sono anche due protagonisti delle passate elezioni: il movimento civico Sud in Movimento e il partito di SEL. Due realtà che si stanno incontrando per capire e vagliare se c’è condivisioni di idee e vedute che potrebbe portagli a presentare insieme in unico cartello elettorale. Ricordiamo che nel 2011 entrambi si presentarono con un proprio candidato sindaco: Ciro D’Alò per la lista civica ed Enzo Lacorte per il partito di Vendola. Quattro liste a sostegno di quest’ultimo(compreso l’ex sindaco Vinci) e due per il primo. Lacorte non ottenne il ballottaggio per soli 262 voti a favore di Michele Santoro. Ciro D’Alò risultò quarto a 160 preferenze da Lacorte. Insieme ottennero 5276 voti (Albrese 6089, Santoro 2980).

Le due realtà si stanno incontrando. I prossimi giorni saranno sicuramente quelli che ci potranno dare concretezza ad una possibile condivisione di intenti o invece la fattibilità di percorrere strade diverse.