«I dipendenti comunali dichiarano lo stato di agitazione. Al centro dell’attenzione la delibera della giunta comunale con la quale l’amministrazione comunale ha deciso di congelare il sistema produttivo per il 2016. » Lo rende noto un comunicato della USB Taranto.

«Oggi – dichiara Angelo Ferrarese, responsabile USB P.I. – l’assemblea tra i lavoratori dell’ente e le sigle sindacali presso il palazzo della Provincia di Taranto. Al tavolo i dipendenti comunali, UIL, CGIL e USB.
Durante l’incontro abbiamo sottolineato forte il nostro no ai tagli del salario accessorio e della produttività , richiedendo il ritiro immediato della delibera di ottobre e proclamando, come USB, un nostro sciopero, pur appoggiando le tesi e la volontà di agitazione dei dipendenti comunali iscritti alle altre sigle sindacali. »