Cantiere-opere_pubbliche

La formazione per il tema della sicurezza sul lavoro diventa asse portante di un Protocollo d’Intesa (il primo in Puglia – ndr) tra CGIL, CISL, UIL e INAIL.

L’istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro, infatti, su sollecitazione dei sindacati confederali avvierà a partire dalle prossime settimane, una serie di seminari tematici rivolti a tutti gli RLS (Rappresentanti lavoro e sicurezza) di Taranto e provincia, finalizzando le iniziative a focus specifici di settore.

In primo piano, dunque, non il Testo Unico sulla Sicurezza, con note generiche e riferimenti universali, ma un vero e proprio corso intensivo su gestione del rischio, procedure, prevenzione per ogni specifica categoria professionale e lavorativa.

Si inizierà con il mondo della scuola, per poi procedere con il pubblico impiego e l’agricoltura, arrivando sino alle condizioni complesse della grande fabbrica, dove il rischio “interferenze” in presenza di più lavori in catena e diverse aziende in un unico cantiere espone i lavoratori a pericoli ancora più imponenti.

L’attività di formazione e i contenuti del Protocollo d’Intesa saranno presentati giovedì 27 novembre alle ore 10.00 nel Saloncino Conferenze dell’INAIL in Piazzale Dante a Taranto. All’incontro parteciperanno i responsabili dei dipartimenti sicurezza di CGIL, CISL e UIL, Luigi Lamusta, Cosimo Giannattasio e Vito Bilotta, i segretari generali, Giuseppe Massafra, Daniela Fumarola e Giancarlo Turi, il direttore generale dell’Inail di Taranto, Giuseppe Gigante e il direttore generale dell’INAIL Puglia, Giovanni Asaro.