Nuove ufficialità importanti in casa Taranto in vista dell’imminente stagione sportiva 2019/2020.

In una affollatissima conferenza stampa, alla presenza del presidente Massimo Giove, del direttore generale Gino Montella, del responsabile area tecnica Franco Sgrona, del vicepresidente Enzo Sapia, è stato presentato il nuovo staff tecnico e sanitario del Taranto FC 1927. La notizia era già ufficiosa da alcuni giorni, ma ora ci sono i crismi dell’ufficialità. Il nuovo mister del Taranto è Nicola Ragno. Profilo molto ricercato dalla società per la competenza e l’esperienza accumulate in tutta la sua carriera ed anche perchè annovera nel suo palmares personale ben 10 campionati vinti tra Eccellenza e serie D in venti anni di militanza in panchina con all’attivo promozioni frutto di cavalcate eccezionali.

Riservato, gentiluomo e gran lavoratore sul campo con un carattere temprato anche dal suo vissuto personale che lo ha reso ancora più forte, Ragno può essere l’uomo giusto per una piazza esigente come quella di Taranto che pensa in grande. Nel 2000 l’allenatore di Molfetta conquista la sua prima promozione in D nella Premier League pugliese ad Ostuni, ripetendosi per due anni di fila tra il 2002 e 2003 tra Noicattaro e Bitonto. Poi nel 2005 stravince a Monopoli, trascinato dai gol di Vittorio Insanguine, e tornando poi a vincere nel 2012 con il doblete campionato e Coppa Italia Nazionale a Bisceglie.

Nel 2015 conquista un altro successo ad Andria. Poi tre stagioni di alto livello: l’ultimo campionato di Eccellenza pugliese ottenuto a Nardò, il primo in D a Bisceglie con una rimonta record e poi quello di Potenza. Un vincente di fatto, ora del Taranto FC 1927.