Un truffatore dopo aver conosciuto una donna su un sito di incontri, approfittando della sua depressione, si era finto innamorato di lei e millantando conoscenze influenti in grado di procurarle un’occupazione le ha sottratto in pochi mesi 75.000 euro attraverso una serie di versamenti su alcune carte ricaricabili intestate a complici. Gli investigatori della Squadra Mobile di Taranto, dopo mesi di indagini, sono riusciti a smascherare l’uomo, che insieme a tre donne, sue parenti, è stato indagato per circonvenzione di incapace .