Palude-la-vela-oasi-WWF

Torna anche quest’anno l’appuntamento con la festa delle oasi WWF, che si terrà in tutta Italia per sensibilizzare i partecipanti ai temi detta tutela dell’ambiente naturale. “Quest’anno – spiega il comunicato della sezione WWF di Taranto – l’obiettivo è veramente grande: salvare l’Amazzonia la nostra oasi planetaria!!!

Amazonas
Sono io, il rio, che trova il mare.
Rami, linfe mature, sono specchio
Dune di sabbia, verde sulle spiagge.
In foglie di acaça, luna carnosa
frutta spessa, musica di sapori
fluido nervoso, lunare, il flusso.
I suoni di Rio Araguaia e Xingu,
laghi, pantani, isole alluvionate
saltando, pulsano, vene della terra
(Màrcia Theophilo)

“L’obiettivo della Giornata Oasi di quest’anno è l’Amazzonia, evidenzia ancora il comunicato della sezione WWF di Taranto – a cui sarà dedicata la raccolta fondi con sms o chiamata da fisso al 45505 dal 1 al 18 maggio a supporto della campagna ‘Vuoi che l’Amazzonia sparisca? Aiutaci a salvare l’oasi del Mondo’ http://www.wwf.it/amazzonia/ .

La Raccolta fondi avverrà esclusivamente nel periodo compreso tra 1 e 18 maggio inviando un sms o chiamando da fisso al numero 45505. Il valore della donazione sarà di 2 euro per ogni SMS inviato da cellulare personale TIM, Vodafone, WIND, 3, PosteMobile, CoopVoce e Noverca, 2 euro per ogni chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa TeleTu e TWT, 2 o 5 euro per ogni chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa Telecom Italia, Infostrada e Fastweb.

In particolare il WWF Italia sosterrà, grazie all’aiuto di tutti, il grande progetto per il Triangolo Verde dell’Amazzonia, lungo il fiume Putumayo al confine di 3 stati, Ecuador, Colombia e Perù, popolato da delfini rosa, pappagalli, giaguari. Grazie a questo progetto il WWF contribuirà a impedire il taglio illegale della foresta e sostenere le attività delle numerose popolazioni indigene presenti nell’area con progetti di sviluppo sostenibile. Salvare l’Amazzonia dalla deforestazione è una garanzia per tutto il pianeta: quest’immensa foresta, estesa per 6,7 milioni di kmq, è, infatti, uno dei più importanti tasselli del complesso sistema climatico globale, capace di immagazzinare enormi quantità di anidride carbonica come pochi altri sistemi della nostra terra.

Senza uno stop alla deforestazione entro 25 anni per l’Amazzonia sarà il ‘punto di non ritorno’, con ripercussioni negative anche in altri angoli del pianeta con riduzione delle produzioni agricole, siccità, etc.

Il WWF sezione Taranto, per l’occasione, domenica 18 maggio organizzerà una serie di iniziative dedicate alla conoscenza del nostro patrimonio naturalistico. Quest’anno, poichè la data del 18 maggio cade proprio nel periodo delle nidificazioni, per evitare ogni fonte di disturbo per l’avifauna dell’oasi Palude La Vela, la maggior parte delle attività si svolgeranno presso l’ex convento di Battendieri, ubicato anch’esso nel secondo seno del mar Piccolo. Ecco nel dettaglio le attività della giornata:

Ore 9.30: raduno di tutti i partecipanti presso il Convento di Battendieri ed organizzazione delle visite guidate presso l’oasi La Vela, in piccoli gruppi (non più di 20 persone)
Ore 10.00: visita guidata dell’oasi La Vela
Ore 11.00: percorso naturalistico guidato per bambini “Ecosistemi a confronto”, con giochi e premi finali per tutti i partecipanti (presso l’oasi Palude La Vela)
Ore 12.15: (convento di Battendieri) “Blu Fly” -Omaggio all’Amazzonia- spettacolo di danza e poesia. Art director and performer: Regineila Oliveira Duarte, danzatrice, coreografa e ricercatrice della cultura Afro-Brasiliana, Butho e Whirling. Con lettura di poesie di Màrcia Teophilo a cura di Amelia Quaranta e Rosanna Papalia.
Ore 13.00-15.00: pausa pranzo presso il convento di Battendieri
Ore 15.00: visita guidata dell’oasi La Vela
Ore 16.30: visita guidata dell’oasi La Vela
Ore 17.30 (convento di Battendieri): “Musica da camera sull’erba”
Ore 18.30: fine delle attività

Durante tutta la giornata – conclude il comunicato della sezione WWF di Taranto – presso il convento di Battendieri si svolgerà il “Mercatino del biologico e dell’artigianato creativo”, con la presenza di diversi espositori seguenti espositori tra i quali: La Tana dell’orto, Le Cestarelle, Gaia Cosmesi, Loa ecc. Si segnala in particolare presso lo stand della Tana dell’orto, associazione culturale vegan, una attività di “seed crossing” ovvero “lo scambio dei semi”. Ci saranno quindi semi gratuiti dai quali trarre riflessioni su quella che è la biodiversità ed il rispetto del pianeta.

Sempre a Battendieri ci sarà la possibilità di effettuare giri a cavallo e giri in canoa.”