«L’inaugurazione del nuovo allestimento del museo MarTa di Taranto sia l’inizio di un percorso virtuoso di riscatto, per il quale la nostra città non può attendere oltre.» Lo dichiara l’onorevole Vincenza Labriola, capogruppo per il Gruppo Misto in commissione Lavoro alla Camera.

«Accolgo con favore – prosegue la parlamentare ionica – le attenzioni dell’esecutivo Renzi nei confronti di quello che è il fiore all’occhiello della città ionica, un museo di enorme valore che grazie al lavoro e alla cura della direttrice Eva Degli Innocenti e di tutto lo staff, rappresenterà sempre più un polo culturale d’attrazione, per i tarantini, per i turisti e per gli appassionati di storia che già raggiungono Taranto da ogni angolo del mondo.
Il MarTa è il tassello di un mosaico sul quale è necessario investire importanti risorse, per dare all’economia locale un’alternativa concreta a quella industriale, da tempo in decadenza.

L’auspicio – conclude l’Onorevole Labriola – è che gli impegni di Palazzo Chigi trovino concretezza nei tempi più brevi, e in tal senso non mancherò di vigilare e richiamare, ove fosse necessario, il governo alle proprie responsabilità».