«Anche i pensionati della provincia ionica sono stremati e non ce la fanno più neanche a pagarsi le spese sanitarie e le badanti». È quanto dichiara Cosimo Caroli, presidente provinciale dell’Anap, l’Associazione dei pensionati della Confartigianato, sulla base dei dati emersi dal Rapporto 2014 del Censis sul welfare e le nuove politiche sociali.

«È davvero allarmante, – prosegue Caroli – vista l’inadeguatezza dell’intervento pubblico, che dal 2013 viene a ridursi drasticamente la spesa che le famiglie sostengono di tasca propria per curarsi e che il numero delle badanti, anziché aumentare corrispondentemente al progressivo aumento della popolazione anziana, è addirittura diminuito.

Il che fa presupporre che le famiglie sono costrette a trascurare la salute dei propri cari e a non assicurare ai loro anziani non autosufficienti l’assistenza di cui avrebbero bisogno.

Non è più rinviabile a questo punto, caro Governo Renzi, – conclude il presidente Caroli – intervenire sui pensionati e sulle loro famiglie per accrescerne la capacità di spesa, cominciando dall’estendere ai pensionati a più basso reddito il bonus degli 80 euro, che magari potrebbero anche permettersi di effettuare qualche manutenzione necessaria per le proprie abitazioni