«Entra nel vivo il progetto della “Telecardiologia” della Regione Puglia.» E’ quanto dichiara in una nota Ciro Manigrasso, per la sezione di Monteiasi del Partito Comunista d’Italia.

«Il servizio – prosegue la nota – è partito dal 1 Ottbre 2015, passando dal CARDIO ON LINE che viaggiava sulla Rete Telefonica fissa e mobile ad un sistema che viaggia sulla “RETE DI TRASMISSIONE DATI”, quindi INTERNET. Un sistema che permette alla Regione Puglia un risparmio del 65% di quanto speso sinora. Bene ha fatto i Direttore del 118 di Taranto, dott. Mario Balzanelli, a pretendere di operare parallelamente con tutti e due i sistemi in attesa dell’affinamento della copertura del SEGNALE sull’intero territorio Provinciale.

La richiesta è stata accolta dal Presidente Emiliano, anche a seguito di verifiche fatte con l’invio d una serie di Elettrocardiogrammi non andati a buon fine. Tocca ricordare a coloro i quali sono abilitati alle verifiche di che trattasi che, anche a seguito dell’importante progetto della Regione Puglia per circa 100 Milioni di Euro sulla BANDA ULTRA LARGA che andrà a regime non prima del 2016, sono ancora molti i Comuni della Provincia di Taranto ( Faggiano, Monteparano, Maruggio, Montemesola, Roccaforzata, Torricella) e della Regione Puglia che ad oggi ed anche nel futuro non saranno coperti dalla linea ADSL.

Domanda – conclude Ciro Manigrasso, per la sezione di Monteiasi del Partito Comunista d’Italia: come si intende promuovere compiutamente la TELEMEDICINA, la TELECARDIOLOGIA, la TELEDIABETOLOGIA ecc. se molti Comune non avranno la copertura del servizio???»