(foto repertorio)

Ennesimo tentativo di truffa ai danni di una persona anziana, per fortuna sventato dal pronto intervento dei Carabinieri.

Autore del misfatto un ventottenne tarantino, già noto alle forze dell’ordine, che in compagnia di un complice si è presentato all’abitazione di una anziana donna di Grottaglie qualificandosi come un dipendente di un ente di fornitura elettrica e proponendo la sottoscrizione di falsi contratti di erogazione dell’energia elettrica con contestuale pagamento di una somma di denaro contante pari a circa duecento euro, quale corrispettivo per il definitivo perfezionamento del rapporto giuridico.

Il fortuito arrivo di un familiare della signora, che si rendeva conto dell’azione delittuosa ed allertava subito i carabinieri, costringeva i malviventi alla fuga. I militari, prontamente intervenuti, rintracciavano uno dei due denunciandolo in stato di libertà per il reato di tentata truffa in concorso, individuando anche l’autovettura in uso al giovane, all’interno della quale rinvenivano falsi contratti e tesserini identificativi.

Mentre proseguono le indagini volte ad individuare il complice dell’uomo denunciato, viene rinnovato il consiglio di adottare tutte le necessarie cautele per proteggersi da questi tentativi di truffa.