Un vero e proprio sisma, in senso metaforico, ha investito questa mattina il Municipio del Comune di Grottaglie. Sono in corso in queste ore le notifiche relative alla rotazione, ovvero allo spostamento, degli attuali responsabili di servizio in altri uffici.

In pratica l’amministrazione guidata da Ciro Alabrese ha deciso di far cambiare ufficio a sei responsabili.

Si tratta di uffici che gestiscono importanti settori della macchina comunale: servizi sociali (con casa di riposo, assistenza diversamente abili, anziani, svantaggiati e asilo nido), demografici (con  anagrafe, stato civile, elettorale), commercio e attività produttive (con polizia amministrativa e artigianato), gestioni dirette (con smaltimento dei rifiuti, raccolta differenziata, discarica, imposta di pubblicità, cimitero, trasporto urbano, mercati) affari generali (con contratti e appalti di forniture, espropri, contenzioso, protocollo e archivio), manutenzione, istruzione (con mense scolastiche, trasporto, buono libro).

Un vero e proprio terremoto che interessa buona parte dei responsabili.

L’amministrazione ha comunicato la scelta di effettuare questa rotazione in base alla legge 6.11.2012 n.190 inerente le disposizioni per la prevenzione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione.

La rotazione giunge nel momento in cui uno dei principali responsabili di settore (affari generali) è stato collocato in quiescenza, ovvero è andato in pensione.

Dal 1° ottobre gli uffici del Comune di Grottaglie avranno questi nuovi responsabili:

Servizi di manutenzione: Vincenzo Cavallo (era Pianificazione urbanistica)

Gestioni dirette: Marilena Annicchiarico (era Istruzione)

Servizi Sociali: Giovanni De Giorgio (era Demografici)

Demografici. Francesca Lacava (era Servizi Sociali)

Istruzione: Concetta Blasi (era Commercio e Attività produttive)

Commercio e attività produttive: Ada Meo (era Gestioni Dirette)

Affari Generali e contratti: Giuseppina Cinieri (era Segreteria Tecnica Amministrativa)

Alcuni di questi responsabili hanno anche altri uffici di responsabilità.

L’amministrazione inoltre ha specificato che appena i nuovi responsabili si stabilizzeranno nei nuovi uffici e settori la rotazione sarà effettuata anche per gli impiegati.

La notizia ha destabilizzato un po’ l’ambiente e ha colpito Palazzo di Città come un fulmine a ciel sereno