«A maggio la Asl di Taranto mi informava che la gara per l’acquisto di apparecchiature videodermatoscopiche digitali, strumenti straordinari per il monitoraggio di tumori della pelle, era stata espletata.» Lo dichiara il consigliere regionale Renato Perrini.

«A distanza di poco più di tre mesi – aggiunge l’esponente di Direzione Italia – si conoscono anche dove saranno posizionati: Santissima Annunziata di Taranto, poliambulatori di via Scotti e via Basta a Taranto, poliambulatorio di Palagianello, PTA di Massafra, poliambulatorio di Crispiano, PTA di Grottaglie e poliambulatorio di Manduria.

La prevenzione per il melanoma – evidenzia Perrini – è indispensabile per un territorio come il nostro che presenta dai di inquinamento sempre allarmanti, per questo a gennaio scorso avevo presentato un’interrogazione urgente al presidente Emiliano, soprattutto nella sua qualità di assessore alla Sanità, perché potenziasse la videodermatoscopia che consente appunto di fare la diagnosi precoce in caso di modificazioni di aspetto di un neo, impercettibili con altri strumenti o con una semplice visita.

La Sanità – conclude Perrini – funziona se ognuno esercita al meglio il suo ruolo di maggioranza e opposizione, ma solo nell’interesse dei cittadini».