Negli ultimi anni, anche nel nostro Paese, è stata sviluppata una tecnologia all’avanguardia che ci permette di guardare tantissimi contenuti, provenienti da tutto il mondo, attraverso uno dei tanti dispositivi di cui oramai tutti siamo in possesso, come una smart tv, un telefono cellulare o un tablet di ultima generazione.

Le connessioni internet oggi hanno una velocità tale che permettono ai siti in streaming di funzionare in modo corretto. Se pensiamo a com’era la situazione 10 anni fa, da questo punto di vista si sono fatti dei passi da gigante, oltre ogni più rosea aspettativa.

Ma quali sono i diversi contenuti che si possono guardare in streaming?

I film in streaming

Uno dei primissimi servizi di streaming, nato negli USA, è stato Netflix. Già nel lontano 1997, i visionari fondatori Reed Hastings e Marc Randolph, avevano capito che non solo il futuro della televisione sarebbe stato quasi interamente ospitato su delle piattaforme di streaming, ma che anche il grande cinema avrebbe, bene o male, subito una importante rivoluzione.

La praticità di avere un catalogo sempre aggiornato, senza la necessità di scaricare alcun file o di accumulare dispositivi che, con l’andare del tempo, sono inevitabilmente andati fuori moda, è uno dei punti di forza di queste piattaforme. Inoltre, la possibilità di poter scoprire dei film o delle serie tv molto simili, in base ai propri gusti personali, rende l’esperienza davvero longeva.

Certo, il fascino di una sala cinematografica non è da sottovalutare, ma la comodità di stare sotto le coperte, al caldo, a casa propria è davvero fondamentale, soprattutto durante le fredde notti invernali.

Il fascino dei grandi eventi sportivi

Tra le novità più apprezzate da tutti gli amanti dello sport, le piattaforme di streaming sportivo, sono finalmente diventate la soluzione all’annoso problema su dove guardare lo sport in diretta streaming. Uno dei vantaggi più apprezzati dal pubblico è il fatto di non dover pagare un abbonamento particolarmente costoso e vi è inoltre la possibilità di cancellarlo quando si vuole.

Rispetto ad altre situazioni in cui si è legati per almeno due anni ad un contratto che prevede anche delle penali, nel caso in cui vi sia un recesso anticipato, la soluzione del “paga quando vuoi vedere” è sicuramente il futuro che sempre più piattaforme decideranno di adottare con l’andare del tempo.

Altri contenuti di streaming

Lo streaming in generale non coinvolge solamente serie tv, grandi classici del cinema o la partita della vostra squadra del cuore, ma contempla tutta una serie di eventi che molto spesso non vengono considerati.

Uno su tutti, i video di YouTube, che grazie a delle vere e proprie “star del tubo” è capace di attrarre milioni di visualizzazioni di video di band e artisti in generale, ma anche dei famosi videogiocatori che mostrano le loro prodezze o le soluzioni ad un determinato videogioco.

Inoltre, lo streaming può essere molto utile anche da un punto di vista lavorativo, permettendo la visione in diretta di conferenze, seminari e tanto altro ancora.