“Sono un padre e sono un figlio e posso capire la preoccupazione di voler essere vicino alla propria famiglia e ai propri affetti in questo momento di emergenza, ma bisogna essere responsabili. Non possiamo permetterci di sbagliare, di essere incoscienti.

Spero vivamente che ci siano motivazioni importanti, previsti dal Decreto Legge dell’11 marzo 2020, a questo esodo.

Noi continueremo a presidiare le fermate gli autobus a lunga percorrenza affinché chiunque arrivi nel nostro territorio sia messo in isolamento, lontano da persone che possano essere contagiate.

Vi ricordiamo che dovrete restare in casa per 14 giorni e dichiarare immediatamente la vostra presenza sul sito www.regione.puglia.it/coronavirus, attenendosi all’ordinanza del Presidente della Regione Puglia. Vi ricordo che la violazione dell’ordinanza determina reato penale”.

Questo l’ennesimo appello del Sindaco di Grottaglie, questa volta a seguito della nuova ondata di rientro di gente proveniente dal Nord.