Il sindaco di Grottaglie ha emanato una ordinanza in cui ordina la riapertura dello Stadio “Atlantico D’Amuri” per quanto concerne la pratica dell’atletica leggera, del Circolo tennis comunale e del Circolo tennis “San Francesco De Geronimo”  con decorrenza da domani 14 maggio 2020.

Dovrà essere garantita:

  • la prenotazione a distanza dello spazio necessario, nonché il rispetto di turnazioni tali da impedire assembramenti o contatti, in violazione della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri;

  • l’obbligo di sanificazione quotidiana degli spazi utilizzati per l’accesso ai campi o agli impianti dove si pratica l’attività sportiva all’aperto;

  • l’inaccessibilità di tutte le parti comuni e di servizio (es. spogliatoi, bar, docce, sale), con il divieto assoluto di somministrare alimenti e bevande all’interno di tali impianti, centri, circoli sportivi:

  • la presenza di vie separate per l’accesso e l’esodo dalla struttura;

  • la presenza di dispenser di gel igienizzante presso le entrate delle strutture;

  • l’apposizione presso gli ingressi e sui campi da gioco di apposita cartellonistica riportante le norme e buone prassi d’igiene per il contrasto alla diffusione del virus;

  • la rilevazione della temperatura corporea delle persone che fanno ingresso nella struttura;

  • per gli atleti minorenni, la consegna del modulo di autodichiarazione (Allegato 2)

  • per i circoli tennis, la presenza su ogni campo da gioco di massimo 3 persone (due atleti ed un tecnico);

  • per i circoli tennis, la prenotazione dei campi da gioco con intervalli minimi di 15 minuti di modo da evitare che gli atleti entrino in contatto nell’alternarsi sul campo da gioco;

  • per l’atletica leggera, la presenza di massimo 50 atleti sulla pista d’atletica opportunamente distribuiti di modo da essere distanti tra loro e comunque mantenere sempre una distanza minima di 2 metri;

  • per l’atletica leggera, il rispetto delle “Modalità di svolgimento degli allenamenti su anello e pedane” (Allegato 1)

  • l’individuazione di un responsabile per l’informazione sulle misure adottate per il contrasto alla diffusione del virus. I contatti del responsabile dovranno essere pubblici ed esposti all’interno della struttura;

  • la sanificazione degli attrezzi utilizzati dagli atleti dopo ogni uso e comunque prima dell’utilizzo da parte di un altro atleta;

  • la presenza di contenitori dedicati alla raccolta di rifiuti potenzialmente infetti (fazzoletti monouso, mascherine, guanti) e relative buste autosigillanti;

  • la sorveglianza sanitaria da parte del medico societario.

E’ obbligatorio per gli atleti e i visitatori:

  • presentare, prima della ripresa degli allenamenti, apposita autodichiarazione attestante l’assenza di infezione da SARS-COV-2 e di rischi di contagio per quanto di propria conoscenza;

  • indossare i dispositivi di protezione individuale (mascherina e guanti) prima di iniziare l’attività sportiva, dopo il termine dell’attività e nei momenti di pausa.

ALLEGATI: