“Entro il 15 ottobre sarà adottato un nuovo DPCM che confermerà o aggiornerà le regole anti contagio. Quello che è certo è che lo stato di emergenza è prorogato sino al 31 gennaio 2021 e la mascherina è diventata obbligatoria all’aperto con qualche eccezione per bambini sotto i 6 anni, attività sportiva e patologie.

Mi chiedo se era così necessario rendere l’uso della mascherina obbligatorio. Non riesco ancora a capire quale sia la difficoltà nel comprendere che il virus c’è, circola tra noi e le armi, al momento, a nostra disposizione sono rispettare le distanze, igienizzare le mani e utilizzare la mascherina.
Già, la mascherina! Proprio su questo oggetto le polemiche si sprecano. La mascherina di stoffa non va bene, FFP2, FFP3 non fanno respirare, la chirurgica mi crea dolore alle orecchie. Qualsiasi sia la mascherina, dovete utilizzarla! E non mi capacito del fatto che ci debbano essere delle imposizioni, delle multe per farvi capire che è una delle poche armi a disposizione per tutelare noi e chi è intorno a noi.”
E’ quanto scrive il sindaco di Grottaglie in un lungo post sui social.

“Mi sono sottoposto a tampone (con esito negativo) dopo aver incontrato una persona che successivamente è risultata positiva”

“La scorsa settimana, avendo avuto un colloquio con una persona che successivamente è risultata positiva al COVID-19, mi sono sottoposto a livello cautelativo a tampone, mi sono auto isolato volontariamente ma, ero quasi certo del risultato (NEGATIVO) in quanto utilizzo sempre la mascherina, rispetto le distanze di sicurezza, evito le strette di mano e igienizzo le mani sempre, prima e dopo ogni incontro. E’ una questione di responsabilità nei confronti di mia figlia, mia moglie, dei miei parenti e di tutti i miei collaboratori che a loro volta hanno mogli e figli a casa.
Se proprio non vi piacciono quelle in commercio, acquistate la stoffa e realizzatela come più vi piace (io l’ho fatto), l’importante è UTILIZZARLA.”