Sarà avviato domani, sabato 4 gennaio, l’ambulatorio di Medicina dello Sport presso il presidio San Marco di Grottaglie.

Cos’è la Medicina dello Sport

Presente in ASL sin dal 1995, la medicina dello sport è un’eccellenza del servizio sanitario tarantino che registra oltre mille visite l’anno. Offre visite specialistiche per l’idoneità agonistica rivolte a tutte le età, si concretizza in azioni di medicina preventiva e ogni visita comprende l’esecuzione di cinque prestazioni: ECG di base, ECG dopo sforzo, spirometria, esame delle urine e visita specialistica.

L’ambulatorio a Grottaglie

Il nuovo ambulatorio grottagliese di medicina dello sport risponde dunque a molteplici esigenze e nuove percezioni sociali dello sport quale pratica riconosciuta come diritto fondamentale per tutti, fonte di benessere non solo fisico, ma anche psicologico.

I benefici dell’attività sportiva sono innumerevoli e accertati scientificamente. Lo sport si fonda su valori sociali educativi e culturali, è determinante nell’accettazione delle differenze e nell’osservazione delle regole, consente l’espressione della corporeità globale tramite l’integrazione tra mente corpo.

I vantaggi del praticare l’attività sportiva, accessibile per tutti e a tutte le fasce d’età, si riconoscono sul piano cognitivo (migliore conoscenza del proprio corpo nella dimensione spazio-temporale), fisico, sportivo, psicologico (disciplina e allenamento degli stati emotivi, incremento di autocontrollo e autostima), socio-educativo (socializzazione, rispetto degli altri).

Asl:”A supporto di Grottaglie quale Città Europea dello Sport 2020″

Il nuovo ambulatorio si colloca nella serie di iniziative intraprese a supporto della nomina di Grottaglie quale Città Europea dello Sport 2020” – afferma l’avv. Stefano Rossi, Direttore Generale ASL Taranto – “e riflette l’attenzione della Regione Puglia per il territorio e per il San Marco, prossimo centro nevralgico di assistenza territoriale”.