Il sindaco di Grottaglie ha emanato poco fa, annunciandolo sul web, una nuova ordinanza, la n. 81 del 29 maggio 2020 (poi rettificata dall’ordinanza n. 82 del 29 maggio 2020 nella sola parte relativa alla decorrenza e ai tempi di efficacia dello stesso provvedimento) inerente le misure di contenimento del rischio di assembramenti e tutela del decoro delle aree pubbliche in merito alla Emergenza Covid-19.

Divieto Bevande per asporto e consumazione dopo le 22

Ciro D’Alò ha ordinato con effetto immediato e sino al 15/06/2020, salvo successive revoche o rinnovi in considerazione dell’evolversi della diffusione epidemiologica del virus Covid-19:

a) nei giorni feriali e festivi, a partire dalle ore 22,00 e sino alle ore 07,00, il divieto posto a carico degli esercizi di cui all’art. 1 lett. ee) del D.P.C.M. del 17/05/2020 (servizi di ristorazione, tra cui “bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie” e, più in generale, di tutti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, compresi i distributori automatici, di vendita di bevande per asporto, sia in forma fissa che in forma ambulante, rimanendo, invece, consentita, nel rispetto delle misure di sicurezza attualmente vigenti, la consumazione di bevande:

– solo all’interno dei pubblici esercizi in sede fissa;

– e all’esterno degli stessi, nelle aree in concessione esclusivamente con servizio al tavolo;

b) nei giorni feriali e festivi, a partire dalle ore 22,00 fino alle ore 07,00, il divieto di consumare bevande su area pubblica o privata ad uso pubblico, compresi parchi, giardini e ville aperte al pubblico.

Sospensione commercio su area pubblica in forma itinerante

Visto che in data 29/05/2020 il Sindaco unitamente al Comando di Polizia Locale ha verificato:

– la generale inottemperanza da parte degli esercenti del commercio alimentare ambulante della inosservanza delle misure igienico sanitarie ed in particolare il posizionamento sul marciapiede pubblico di cassette contenenti alimenti offerte alla vendita;

– la generale inosservanza da parte dei titolari di autorizzazione all’esercizio del commercio su area pubblica in forma itinerante, dell’obbligo di esercitare l’attività in forma ambulante. E’ stato verificato, infatti, che i suddetti commercianti stazionano in maniera permanente, anche in assenza di clientela, su spazi di area pubblica arbitrariamente scelti in quanto non inseriti nei vigenti strumenti di programmazione commerciale comunale.

Considerata la impossibilità di assicurare un costante controllo quotidiano che garantisca il rispetto delle norme igienico sanitarie e della normativa di settore ha ORDINATO con effetto immediato, la sospensione del commercio su area pubblica in forma itinerante su tutto il territorio comunale sino al 31/12/2020 e comunque sino alla scadenza del termine dello stato di emergenza da Covid-19.

Leggi l’ordinanza completa

Ordinanza del Sindaco n. 81 del 29 maggio 2020

Ordinanza del Sindaco n. 82 del 29 maggio 2020