La pandemia di Covd-19 ha stravolto molte delle abitudini che credevamo consolidate e sta incidendo in maniera drammatica sul tessuto sociale ed economico di molte comunità.

A farne le spese, spesso sono i cittadini più giovani, bambini e ragazzi, limitati nella loro socialità, costretti a riorganizzare il loro impegno scolastico, impediti nel contatto con i familiari più anziani a volte in famiglie con gravi problemi economici.

E’ a loro che guarda la associazione Utòpia di Grottaglie, che quest’anno ha deciso di regalare una piccola calza della befana ai bambini che non potranno averla.

Oggi, 30 dicembre, alcuni soci di Utòpia saranno presenti con i loro banchi raccolta davanti ai supermercati di Grottaglie per consentire a chi lo volesse di contribuire donando un pacchetto di caramelle, biscotti, merendine o cioccolatini.

Con i dolciumi raccolti saranno confezionate le calze che verranno donate il 4 gennaio alla Caritas della parrocchia del Carmine, che poi provvederà a distribuirle ai bambini con i suoi volontari, nel rispetto delle normative anti Covid-19.