Si svolgerà venerdì 26 ottobre a partire dalle ore 9.30 il VI Congresso regionale della FNA (Federazione Nazionale Agricoltura) della Puglia.

L’appuntamento si svolgerà nella sala congressi della Masseria Amastuola in provincia di Taranto alla presenza di centinaia di delegati e numerose personalità istituzionali regionali e provinciali.

«Si tratta del Congresso che porrà l’accento sulle tutele ancora poco esercitate nei territori regionali che pure vedono un forte incremento nel PIL prodotto dall’agricoltura e dall’agro-industria – dice Michele Scarinci, segretario regionale uscente, a cui sarà affidata la relazione introduttiva. La difesa nel lavoro agricolo è, infatti, anche una battaglia di legalità che tende a sottrarre alle agro-mafie parte del ricavato che riviene dal mercato delle braccia e su cui chiediamo il massimo del sostegno dalle forze politiche, istituzionali e sociali di tutti i territori.»

All’appuntamento a cui sono stati invitati anche i sindaci a maggiore vocazione agricola del territorio, e che sarà aperto dal saluto iniziale di Patrizia Mignolo, componente della segreteria nazionale FNA e segretario provinciale della Confsal, hanno già dato la loro adesione il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, l’assessore regionale alle attività produttive, Cosimo Borracino, il componente della XIII Commissione Agricoltura della Camera, on. Giampaolo Cassese, il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci e i responsabili degli Uffici Territoriali del Lavoro.

Previste anche le presenze dei vertici nazionali del sindacato e le conclusioni finali di Cosimo Nesci, segretario nazionale della FNA-Confsal.