«Via Madonna di Pompei non è solo una delle vie principali di Grottaglie, ma è anche una sorta di biglietto da visita per i tanti automobilisti che la attraversano in entrata o in uscita da Grottaglie. Nonostante questo, le sue condizioni sono a dir poco pessime in diversi punti della carreggiata stradale e dei marciapiedi.» Comincia così la segnalazione inviataci dal Sig. Ciro Vestita, che elenca alcuni dei punti critici che affliggono la via in questione.

«La presenza di numerosi alberi di pino incide in maniera evidente sullo stato dei marciapiedi – scrive ancora il sig. Vestita. Non si contano i punti in cui la pavimentazione è smossa o del tutto mancante, con notevole pericolo per i passanti, specie per chi, come le persone anziane, non può contare su una mobilità ottimale. Uno straniero che dovesse osservare chi cammina su questi marciapiedi sarebbe disposto a giurare sulla umiltà e la riservatezza dei grottagliesi, vedendoci tutti camminare a capo chino e con lo sguardo basso, in realtà il motivo è solamente quello di cercare evitare le “trappole” che ci nascondono ad ogni passo, tra un mattone saltato ed un escremento di cane (anche la pulizia dei marciapiedi lascia spesso a desiderare), come evidenziato nelle immagini che vi invio. E se i passanti hanno problemi, non meglio se la passano gli automobilisti, visto che in diversi punti alche la carreggiata stradale è tutt’altro che omogenea ed uniforme; forse lasciandola in questo stato il Comune risparmia sull’acquisto di dissuasori di velocità, ma di certo non rende un buon servizio ai cittadini che – con il pagamento della TASI – avrebbero diritto a qualche servizio più evidente.

Le cose di complicano ulteriormente al calar del sole, infatti – prosegue il nostro lettore – con una scelta a dir poco improvvida, molti lampioni per l’illuminazione notturna sono stati installati in corrispondenza dei già citati alberi di pino, con il risultato che la luce dei lampioni non arriva sui marciapiedi, lasciando al buio tanto la sede stradale che le zone in cui passano i pedoni, che sono costretti ad un vero e proprio percorso di guerra.

Se i pini sono un problema però, non posso credere che non esistano soluzioni, almeno parziali – conclude il sig. Vestita. Ho visto che qualche settimana fa i pini presenti su viale Matteotti sono stati opportunamente potati; una simile manutenzione operata anche sugli alberi in via Madonna di Pompei quantomeno assicurerebbe una migliore visuale notturna. Se poi a questo si aggiungesse una seria e puntuale manutenzione dei marciapiedi, sicuramente tutti noi che ci passiamo ogni giorno saluteremmo con gioia questo intervento, che ci consentirebbe di percorrere con più tranquillità questa importante strada cittadina.»