Uno spot VIDEO per la candidatura di Taranto Capitale Italiana per la Cultura 2022

1319

Un video promuove la candidatura di Taranto a capitale italiana per la cultura 2022.

La cura per ogni cosa è l’acqua salata: sudore, lacrime o il mare”. È questa frase della scrittrice danese Karen Blixen a fare da fil rouge alle immagini dello spot di lancio per Taranto e Grecìa Salentina capitale della cultura 2022, da oggi visibile su Facebook, sui profili Ecosistema Taranto (@comunetaranto) e Taranto 2022 – Capitale italiana della cultura (@Tarantocapitale2022).

Centoventi secondi di emozioni, di sguardi, di bellezza e sofferenza, di storia e di futuro, per un piccolo cortometraggio molto diverso dai classici filmati di promozione turistica.

Lo spot è diretto da Pippo Mezzapesa, regista premiato con il David di Donatello e il Nastro d’Argento. «Sono legatissimo a questa città. Ci ho anche girato alcune scene del mio primo film e un corto (Settanta) che mi sta particolarmente a cuore. Sono stato felice di avere una scusa per tornarci – dice il regista bitontino -. Per questo spot siamo rimasti in città diversi giorni. Alla fine avevamo girato tanto di quel materiale che il lavoro più grosso, talvolta doloroso, è stato quello di fare selezione. Del resto Taranto è molto più bella e struggente di qualsiasi spot».

Ma il filmato non è stato girato al solo scopo di sostenere la prestigiosa candidatura.

«Abbiamo immaginato un prodotto che andasse ben oltre la competizione per la capitale della cultura – dice Rinaldo Melucci, sindaco di Taranto -. Volevamo uno spot che lavorasse su orgoglio e appartenenza, su sacrificio e volontà di rinascita. Insomma un piccolo film reputazionale che facesse conoscere Taranto al mondo ma anche che aiutasse noi tarantini ad amare ancora di più questa nostra straordinaria terra».

Per la realizzazione dello spot, girato ai primi di gennaio tra postierla Via Nuova, via Garibaldi e castello Aragonese, hanno lavorato più di sessanta persone tra cast artistico e cast tecnico.