Sembrerebbe essersi trattato di una via di mezzo tra una esplosione di violenza alla “Arancia meccanica” ed una spedizione squadristica in piena regola. Un atto di violenza cieca e folle che solo per fortuna non ha provocato gravi danni alle persone, oltre a quelli ingenti subiti dalle cose.

Teatro dell’accaduto un bar situato nel centro storico di Grottaglie, a pochi passi da piazza Regina Margherita, dove poco dopo la mezzanotte di ieri tre uomini, giunti a bordo di una autovettura, hanno scatenato una furia devastante, distruggendo con una mazza bicchieri. bottiglie, tavoli e vetrate e colpendo anche alcuni avventori, uno dei quali ha dovuto fare ricorso alle cure del pronto soccorso ospedaliero.

Sul posto sono intervenuti gli agenti del locale commissariato di Polizia, che hanno arrestato con non poca fatica uno degli autori dell’accaduto che dopo aver tentato di nascondersi nell’atrio di un palazzo vicino, ha cercato di sottrarsi all’arresto danneggiando una autovettura in sosta, ed inveendo e minacciando gli agenti intervenuti.